Il circolo Acli di Ponticino premia gli alunni delle scuole del territorio

Sabato 6 giugno, alle 11.00, si terrà in piazza la conclusione del concorso letterario “Antonio Nicolò”, L’iniziativa rappresenta un’importante occasione di ripartenza per la comunità locale di Ponticino

Il circolo Acli di Ponticino premia gli alunni del territorio di Laterina-Pergine Valdarno. Alle 11.00 di sabato 6 giugno è in programma in piazza don Alcide Lazzeri la conclusione del Concorso Letterario “Antonio Nicolò” che, giunto alla quinta edizione, ha registrato la partecipazione di numerose classi delle scuole materne, elementari e medie degli istituti comprensivi di Levane e di Bucine. L’iniziativa sarà coordinata dal presidente provinciale delle Acli Stefano Mannelli e si svolgerà alla presenza di un ristretto gruppo di autorità, dirigenti scolastici e studenti per ottemperare al rispetto del distanziamento interpersonale e alle misure per la prevenzione del contagio da Covid-19, andando a configurare una prima occasione di ripartenza dopo tre mesi di stop.
Il tema del concorso era “L’amicizia e la solidarietà tra le persone come elementi base per la pace” e, traendo spunto dall’esperienza di Rondine-Cittadella della Pace, ha invitato bambini e ragazzi ad una riflessione sulla costruzione della pace attraverso lo sviluppo della cultura dell’amicizia e della fratellanza, della comprensione e dell’attenzione alle situazioni di difficoltà. Gli alunni, insieme a maestri e professori, si sono confrontati su queste delicate tematiche prima dal vivo in classe e poi tramite tecnologie durante l’emergenza sanitaria, esprimendo i loro pensieri in elaborati in prosa, in poesia o con disegni. Ogni realizzazione è stata valutata da una commissione composta dai rappresentanti dei due istituti comprensivi (dirigenti scolastici, insegnanti e genitori), da don Salvatore Scardicchio (parroco di Ponticino) e da Luigi Scatizzi (vicepresidente delle Acli di Arezzo), arrivando così a individuare i vincitori del concorso che nella mattinata di sabato riceveranno in premio un buono per l’acquisto di materiali o attrezzature utili per la didattica dalle mani del presidente del circolo Acli di Ponticino Roberto Poponcini.
Questa edizione del concorso, infine, è stata caratterizzata da una speciale dedica ad Antonio Nicolò, ex presidente provinciale e regionale delle Acli scomparso nel 2016, che è stato un esempio di come i valori della pace e dell’umanità siano compatibili con ogni azione sociale e politica.

"Questo concorso ha un grande valore per la nostra comunità - commenta Antonio Paoli, coordinatore del progetto per il circolo Acli di Ponticino. - Innanzitutto ha richiesto ai nostri alunni, uomini e donne del domani, di interrogarsi e confrontarsi verso tematiche delicate quali la pace e la convivenza tra popoli e culture, con un lavoro che è continuato a distanza anche nei mesi del Covid-19 e che ha portato ottimi risultati in termini di creatività e di contenuti. L’iniziativa, inoltre, ha rappresentato un’occasione per ricordare la figura di Nicolò e per valorizzare l’esperienza della vicina Rondine-Cittadella della Pace. L’ultimo e forse più significativo motivo di gioia è rappresentato dalla possibilità di poter vivere dal vivo la premiazione del 6 giugno che rappresenta un fondamentale segnale di ripartenza per la comunità locale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento