Geometra accoltellato, Ghinelli: "Il Comune avvierà un’indagine interna per fare luce sulla vicenda"

Il sindaco: “Subito in ospedale per esprimere la vicinanza mia e di tutta l’amministrazione al geometra Mastrantone. Lo aspettiamo presto al lavoro”

Il geometra dell’ufficio manutenzione del Comune, Mario Mastrantone, è stato aggredito questa mattina, presso gli uffici di via Tagliamento, da un dipendente in cura per problemi psichiatrici. Il Comune di Arezzo, in piena collaborazione con gli inquirenti, avvierà un’indagine interna per fare luce sulle dinamiche che hanno portato al folle gesto e adotterà i provvedimenti  necessari.

“Stamani – scrive il sindaco – non appena venuto a conoscenza dell’accaduto,  sono andato in ospedale a portare la mia solidarietà al geometra Mario Mastrantone. Nonostante fosse ancora sotto shock, ho avuto la possibilità di scambiare con lui qualche parola, mantenendo la distanza interpersonale di sicurezza. Gli ho testimoniato la vicinanza mia e di tutta la struttura comunale, augurandogli una pronta guarigione. Per fortuna il colpo di coltello di cui è stato vittima non ha lesionato organi vitali. Di questa 
vicenda conserverà un bruttissimo ricordo, la cicatrice sulla pelle ma anche la soddisfazione per gli attestati di stima che in queste ore gli stanno manifestando tante persone, me compreso. Prima di salutarlo, gli ho fatto presente che lo aspettiamo presto al lavoro”
.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento