menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Thalia, ecco la data dell'operazione: "A fine maggio partenza per la Florida. Poi tre interventi in nove mesi"

Il 12 giugno per Thalia, la bimba valdarnese di poco più di due anni nata con un’emimelia tibiale alla gamba sinistra, sarà il giorno di un nuovo inizio

Adesso c'è una data: quella della prima operazione. Il 12 giugno per Thalia, la bimba valdarnese di poco più di due anni nata con un’emimelia tibiale alla gamba sinistra, sarà il giorno di un nuovo inizio, grazie al quale - stando alle parole dei medici - potrà iniziale a camminare come gli altri bimbi. 

A Thalia infatti manca completamente la tibia e per questo la sua gamba è più corta e piegata verso l’interno. Inoltre ha una biforcazione al femore.  Si tratta di una malformazione rarissima, per la quale i genitori hanno contattato i luminari. Da mesi è partita una raccolta fondi per permetterle di sostenere le spese degli interventi e per il soggiorno all'estero per un periodo di almeno 9 mesi. Perché in Italia nessun medico ha dato una chance alla piccola: l'unica opzione paventata era addirittura l'amputazione. Solo un medico statunitense si è dimostrato in grado di intervenire. 

"Partiamo per la Florida il 30 maggio - spiega mamma Valeria - , Thalia verrá operata al Paley Institute. La prima operazione è in programma il 12 giugno. In tutto saranno 3 intermenti e richiederanno un soggiorno negli Stati Uniti per 9 mesi circa".

I medici ricostruiranno tibia, perone e ginocchio di Thalia: i genitori sanno già che la gamba resterà leggermente più corta e che la piccola dovrà usare una scarpa rialzata. "Ma potrà camminare ed essere autonoma come gli altri bambini - ha spiegato la mamma".  Inoltre, durante la crescita saranno necessari degli interventi di allungamento.

Intanto la raccolta fondi continua: 

Siamo quasi arrivati al traguardo per le spese mediche - spiega la mamma- , mancano circa 10mila euro, terremo aperto il conto dedicato a Thalia anche durante il periodo in cui saremo in America, le spese extra saranno tante e se qualcuno vorrà continuare a donare per aiutarci potrà farlo, per noi sarà di grande aiuto. Aggiorneremo via via tramite la pagina Facebook insieme per Thalia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Documenti

E' ufficiale: la Toscana resta in zona gialla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

  • Psicodialogando

    L’uomo è davvero più interessato al sesso della donna?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento