Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Montemarciano, nuova toponomastica e numerazione civica

Il sindaco: "Abbiamo accolto le richieste promosse degli abitanti, tenendo anche conto delle vicende storiche legate alla frazione"

da lunedì 8 marzo la frazione di Montemarciano avrà una nuova toponomastica ed una nuova numerazione civica. L’amministrazione comunale ha provveduto ad una necessaria revisione rispetto al vecchio sistema cosiddetto a ‘chiocciola’ che generava difficoltà per i mezzi di soccorso e per la consegna della corrispondenza.

“Stiamo progressivamente intervenendo sulla riorganizzazione toponomastica delle nostre frazioni – ha detto il Sindaco, Sergio Chienni, superando il sistema che identificava abitazioni e aziende col solo nome della frazione. Tale scelta faciliterà in particolare l’arrivo dei mezzi di soccorso e la consegna della corrispondenza. Nel 2018 siamo partiti con la frazione della Traina, proseguendo con la Cicogna, Campogialli, la Penna ed oggi è la volta di Montemarciano. Nell’individuazione dei nuovi nomi abbiamo primariamente tenuto conto delle vicende storiche ed artistiche della frazione, delle denominazioni risultanti dal Catasto Leopoldino nonchè delle denominazioni consuetudinariamente attribuite dagli abitanti ad alcune strade e vicoli. Il prossimo intervento – ha concluso il Sindaco – riguarderà la toponomastica della frazione di Persignano”.

Dopo aver ottenuto i pareri favorevoli da parte della dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio e della Deputazione di Storia Patria per la Toscana di Firenze sono state assegnate le seguenti denominazioni: via Setteponti Ponente, via Borro delle Cave, via Luciano Lama (tratto di strada posto al confine tra il Comune di Terranuova ed il Comune di Loro Ciuffenna che aveva già attribuito il toponimo), via Campolacconi, via Montemarciano; via Andrea del Bello; Borgo Allegri (così denominata consuetudinariamente degli abitanti della frazione), piazza della Fontana, vicolo San Rocco, piazza del Prato, vicolo della Cisterna (nella quale si trovava ubicata, prima della costruzione dell’acquedotto, la cisterna dell’acqua potabile alla quale si approvvigionavano gli abitanti della frazione), vicolo della Torre, via di Capo La Costa e vicolo delle Fate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montemarciano, nuova toponomastica e numerazione civica

ArezzoNotizie è in caricamento