Addio vecchie mense scolastiche: ecco il centro di cottura unico ad Arezzo. Il progetto avanza

Costituito il gruppo di lavoro interdisciplinare sul project financing, bando per un esperto che lo valuterà

Un unico centro di cottura per tutte le mense comunali di Arezzo. Il progetto è da tempo nei pensieri dell'amministrazione e muove un passo decisivo: il municipio ha appena aperto un bando per trovare un consulente che affiancherà il responsabile del progetto (Rup) nella valutazione del "project financing -  così è scritto nell'avviso - per la realizzazione e gestione del centro cottura centralizzato per servizio di ristorazione scolastica". Un project-financing per la cui realizzazione è stato costituito un gruppo di lavoro interdisciplinare.

L'idea del centro unico di cottura - che i rappresentanti dei genitori degli alunni non vedono di buon occhio, percependo la figura della cuoca in ogni mensa come garanzia di migliore qualità dei pasti proposti ai bambini - poggia sulla necessità di razionalizzazione le risorse. Il Comune, in sostanza, preferirebbe centralizzare la cottura dei pasti investendo in una cucina unica che serva tutti i plessi scolastici, piuttosto che intervenire per migliorare i singoli centri cottura sparsi nel territorio.

Così come l'anno scorso - diceva l'assessore Lucia Tanti nel gennaio 2017 - abbiamo dovuto chiudere un punto di cottura in una scuola perché non era più in regola, forse dobbiamo pensare anche alle strutture che mettiamo a disposizione. Adesso sono tutte buone, ma in futuro protrebbero non essere più efficienti: la sicurezza è al primo posto. Anche quando c'è da fare una scelta pesnate come questa.

Non solo, la figura che individuerà il Comune dovrà dare un parere anche sulla fattibilità economica della nuova sede della polizia municipale, in particolare sul "leasing in costruendo per la realizzazione (...) e successiva manutenzione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la cronaca il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse è fissato per il  giorno 20 novembre. La base per la gara è di 20mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento