In prefettura giornata dedicata agli operatori dei centri di accoglienza

Oggi in prefettura ad Arezzo si è tenuta una giornata formativa dedicata al tema “Riconoscere e prevenire lo stress negli operatori sanitari esposti al rischio di traumatizzazione vicaria” promossa dalla Prefettura, d’intesa con l’Azienda...

prefettura-2

Oggi in prefettura ad Arezzo si è tenuta una giornata formativa dedicata al tema “Riconoscere e prevenire lo stress negli operatori sanitari esposti al rischio di traumatizzazione vicaria” promossa dalla Prefettura, d’intesa con l’Azienda Sanitaria Locale SudEst e con il professor Maurizio Bacigalupi, psichiatra che collabora con l’Associazione Centro Astalli di Roma, ente impegnato nel settore dell’assistenza e della difesa dei diritti dei rifugiati.

L’iniziativa - spiega una nota delle prefettura - è destinata a coloro che prestano servizio nei Centri di Accoglienza Straordinari, istituiti in questo territorio provinciale, ove sono ospitati i cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale.

Il Prefetto, nel porgere il saluto ai presenti, ha evidenziato l’importanza dell’evento che si propone lo scopo di fornire agli operatori dei Centri informazioni e strumenti per organizzare e gestire la complessa attività di accompagnamento verso l’autonomia e l’integrazione di persone, portatrici di culture eterogenee e che spesso sono state vittime di traumi significativi.

Gli argomenti, trattati dal Prof. Bacigalupi, hanno riguardato i concetti di “stress sul lavoro, di burn-out, e di trauma vicario” con l’illustrazione dei sintomi che accompagnano queste forme di malessere psicologico, e sono stati focalizzati gli assiomi della comunicazione con particolare attenzione alle differenze di genere ed alle diverse culture e formazioni professionali.

I partecipanti hanno attivamente interagito con il docente, anche attraverso la compilazione di un questionario anonimo sulla rilevazione dello stress, ed i cui risultati sono stati esaminati congiuntamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Sono poi seguiti specifici approfondimenti su casi di studio ed esperienze concrete vissute dai discenti che hanno formato oggetto di una discussione in plenaria.

Sono state anche fornite indicazioni in ordine alle migliori strategie di prevenzione e di cura delle situazioni fonte di stress, evidenziando i vantaggi di un lavoro di gruppo e la necessità di sottoporre l’equipe di lavoro ad un’azione di supervisione periodica. Il Prefetto ha rivolto un sentito apprezzamento e ringraziamento alla Dr.ssa Stefania Magi dell’Asl SudEst ed al Prof. Bacigalupi per aver reso possibile lo svolgimento dell’odierna manifestazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento