menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
clara-vaccaro2-3

clara-vaccaro2-3

2 Giugno 2018. Il prefetto Vaccaro scrive agli aretini: "Grazie per l'impegno e la presenza impeccabile"

Si sono concluse con un concerto unico che ha portato ad Arezzo gli esponenti più prestigiosi del panorama nazionale per quanto riguarda la musica d'orchestra. Ma di fatto, le celebrazioni del 2 giugno, sono state per tutta la città un importante...

Si sono concluse con un concerto unico che ha portato ad Arezzo gli esponenti più prestigiosi del panorama nazionale per quanto riguarda la musica d'orchestra.

Ma di fatto, le celebrazioni del 2 giugno, sono state per tutta la città un importante momento di confronto e di dibattito dove il sentimento di unità nazionale si è fuso con quello della solennità dell'occasione.

Ed è proprio al fine di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita di questa importante celebrazione che il prefetto Clara Vaccaro ha preso carta e penna e scritto una lettera alla città e alle sue istituzioni.

Di seguito il testo completo.

Come ogni anno, la cerimonia della celebrazione della Festa della Repubblica rappresenta un appuntamento di rilievo per l'intera città e le sue Istituzioni in quanto importante occasione di riflessione sui principi fondamentali della Costituzione Italiana e per riaffermare la comune adesione ai valori che stanno alla base della nostra Repubblica.

La complessa organizzazione dei vari momenti che la caratterizzano, richiede, sempre, l'impegno di una molteplicità di persone appartenenti ad uffici diversi, a cui sento il dovere di rivolgere il mio personale e sentito ringraziamento, perché con il loro non comune senso del dovere e attaccamento alle istituzioni hanno consentito la ottima riuscita della manifestazione di quest'anno.

E' con questi sentimenti che intendo ringraziare con la mia profonda gratitudine tutte le amministrazioni, istituzioni ed enti che hanno contribuito alla realizzazione dell'evento celebrativo:

All'Arma dei Carabinieri per l'organizzazione e la direzione della cerimonia militare, nonché alle altre Forze di Polizia dello Stato e degli Enti Locali e Corpi non militari che vi hanno preso parte; al Comune di Arezzo, al Sindaco Alessandro Ghinelli e a tutto il personale che ha supportato la Prefettura nell'organizzazione; al Polo Museale della Toscana, Direttore Dr. Stefano Casciu nonché al Direttore del Museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate e Anfiteatro Romano, Dr.ssa Maria Gatto; alla Provincia di Arezzo, all' Ufficio Scolastico Provinciale; Al Liceo Classico Musicale di Arezzo, Preside Dott.ssa Mariella Ristori ed agli studenti - delle classi IIA e IIIB - che sono intervenuti coadiuvati dalla Prof.ssa Enrica Tamburini; all' Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea; alla Fondazione Archivio Diaristico Nazionale, al suo Presidente, Ing. Albano Bragagni e a tutte le persone che con dedizione e alta professionalità vi collaborano, tra cui la Dr.ssa Natalia Cangi ed il Prof. Camillo Brezzi nonché agli autori dei Diari che sono stati letti nel corso della cerimonia, alcuni dei quali hanno preso parte alla celebrazione; alla Camera di Commercio; ad Arezzo Fiere e Congressi; all' Accademia Petrarca di Arti, Lettere e Scienze, Presidente Prof. Giulio Firpo; per gli interventi musicali il Maestro Giorgio Albiani e l'Accademia Do.Re.Mi. International Music Academy di Arezzo con Gaia Matteini, soprano, Rita Porcellotti al pianoforte e il Gruppo Polifonico convenzionato "Francesco Coradini" diretto dal Maestro Claudia Puletti; alle Associazioni D'Arma ed alla Consulta Provinciale di Volontariato; all'attore e regista Andrea Biagiotti; alla giornalista Ilaria Lorenzini, al CONI - Sezione di Arezzo; al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco per l'allestimento della bandiera nonché al Reparto Carabinieri Biodiversità di Pieve Santo Stefano per l'addobbo floreale.

Un ringraziamento particolare al Cav. Enzo Scartoni per aver curato gli aspetti tecnici connessi al sistema di amplificazione.

Con l'occasione, è mia premura estendere analogo e doveroso ringraziamento anche a quanti hanno collaborato alla cerimonia di consegna delle Onorificenze dell'Ordine Al Merito della Repubblica Italiana, tenutasi in Prefettura lo scorso 1° giugno:

a Tiziana Nocentini che ha curato la realizzazione della Mostra nell'atrio della Prefettura dal titolo "1946-1948: il ritorno della democrazia", ad Arezzo Fiere e Congressi per l'allestimento della stessa, al Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II e scuole annesse, al Preside Luciano Tagliaferri ed al Prof. Luigi Gaudioso, per la rielaborazione grafica del materiale documentale.

Per le esibizioni musicali che hanno accompagnato la cerimonia, il coro della Scuola Media, classi 2A e 2B, del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Arezzo, accompagnato dal Maestro Stefano Graverini, ed ad Enrico Giannino per l'esibizione al violino.

Ringrazio, inoltre, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco per aver provveduto all' allestimento della bandiera nazionale nel Salone d'Onore della Prefettura che ha fatto da cornice alla cerimonia.

Infine, mi sia consentito un particolare ringraziamento ai miei collaboratori, il Capo di Gabinetto, Dr. Roberto Caiati, la preziosissima Capo Segreteria, Sig.ra Daniela Magnani nonché il Rag. Faenzo Leprini, il Dr. Antonio Bindi, il Dr. Mauro Gialli, il Dr. Ottavio Di Donna, la Dr.ssa Paola Dragoni, il Sig. Riccardo Maurizi e la Sig.ra Veronica Parisi.

(Clara Vaccaro)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento