Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

"Aveva 14 anni ed era in coma etilico", i racconti dei soccorritori e l'appello di Futuro Aretino: "Divertimento sì ma senza alcol"

“Me la ricordo ancora. Aveva 13, forse 14 anni, ed era in coma etilico. La soccorremmo davanti alla discoteca dalla quale era appena uscita”. Questo è soltanto uno degli episodi con cui si sono trovati a fare i conti gli operatori sanitari...

alcolici-alcol

"Me la ricordo ancora. Aveva 13, forse 14 anni, ed era in coma etilico. La soccorremmo davanti alla discoteca dalla quale era appena uscita".

Questo è soltanto uno degli episodi con cui si sono trovati a fare i conti gli operatori sanitari dell'emergenza urgenza della Croce Bianca Arezzo.

Ragazzi, sempre più giovani, completamente ubriachi e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

Un fenomeno preoccupante che, secondo i dati pubblicati in una recente inchiesta apparsa sulla rivista "A scuola di salute", conta un 20% di giovani tra i 15 e i 34 anni intenti a consumare bevande alcoliche.

E' partendo da questo dato che l'associazione Futuro Aretino, già nei mesi passati, si è fatta promotrice di un'iniziativa e di una petizione popolare per richiedere ai gestori dei locali di aprire le porte a pomeriggi all'insegna del divertimento sano e privo di alcolici.

"Riaprire le discoteche di pomeriggio - spiega la presidente di Futuro Aretino, Floriana Croce - non risolverà il problema legato all'abuso di alcolici. Però crediamo che sia un primo passo in avanti per garantire e promuovere un tipo di divertimento sano e privo di rischi. Nei mesi scorsi abbiamo lanciato una petizione online. Ad oggi abbiamo raccolto oltre 500 firme. Molti i genitori che hanno appoggiato questa iniziativa e che hanno dato il proprio supporto".

Il tema della riapertura pomeridiana delle discoteche sarà anche al centro di un incontro in calendario per le 16,30 di domenica 28 gennaio alla Feltrinelli Point di via Garibaldi al quale prenderanno parte: Cino Augusto Cecchini comandante della Municipale di Arezzo, il pediatra Giovanni Poggini, l'avvocato Riccardo La Ferla, l'assessore comunale Tiziana Nisini, Ginevra Livi, Andrea Tavanti sindaco degli studenti, Alessandro Artini preside dell'Itis Galilei, Carla Verdelli, Enzo Bertocci e i volontario della Croce Bianca Arezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aveva 14 anni ed era in coma etilico", i racconti dei soccorritori e l'appello di Futuro Aretino: "Divertimento sì ma senza alcol"

ArezzoNotizie è in caricamento