Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

11 luglio 1944: Castiglion Fibocchi rende omaggio alle vittime della strage de La Fontanaccia

Nella strage di Fontanaccia persero la vita 14 persone tra cui anche un giovanissimo di 12 anni

 

Castiglion Fibocchi ha reso omaggio alle vittime della strage consumatasi tra il 10 e l'11 luglio 1944 in località Fontanaccia per mano delle truppe nazifasciste. La comunità, per l'occasione, ha dato vita ad un ricco programma commemorativo che ha preso il via alle 7 del mattino di ieri con una cerimonia svoltasi all'interno della cappella del cimitero paesano per poi concludersi al tramonto con la deposizione della corona di alloro al monumento ai caduti.

Alla presenza delle autorità politiche, l’assessore Lucia Tanti per il Comune di Arezzo, il sindaco di Capolona Mario Francesconi, Ezio Lucacci in rappresentanza della Provincia e delle associazioni locali, i parroci don Adriano e Roberto hanno celebrato la messa in suffragio. Nel suo del suo intervento il sindaco di Castiglion Fibocchi, Marco Ermini ha sottolineato "l’importanza del ricordo soprattutto per le nuove generazioni. In questo anno così difficile la comunità si deve stringere unita senza colori politici, né di partito attorno al bene comune e al ricordo delle vittime che hanno sacrificato la vita affinché oggi si possa indossare la fascia tricolore”.

Sulle note del silenzio suonato dal maestro Maurizio Pasqui, sono stati letti i nomi delle vittime della strage accompagnati dall'inno di Mameli.

Nella strage di Fontanaccia persero la vita 14 persone tra cui anche un giovanissimo di 12 anni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento