Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Addio ruota: alla Città del Natale una torre panoramica di 40 metri. Manca solo l'ok della Soprintendenza

La vecchia attrazione saluta dopo un anno il parco del Prato, al suo posto in arrivo una nuova di grande impatto visivo

 

Niente ruota panoramica ad Arezzo Città del Natale. L'attrazione saluta dopo appena un anno la manifestazione, non essendo arrivato l'accordo per una ruota più grande (alta 35 metri) rispetto a quella dell'anno scorso (di 30 metri). Ma al posto della ruota ci sarà un'altra grande attrazione, dal forte impatto visivo, specialmente di notte.

La ruota panoramica è in bilico

La novità in attesa della Soprintendenza

Non è stata data ancora l'ufficialità, perché manca ancora un tassello al via libera per l'installazione della nuova giostra. Ma al posto della ruota, nel cuore del parco del Prato, dovrebbe essere piazzata una gigantesca torre panoramica. Prima però si attende l'ok della Soprintendenza (Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo): un passaggio chiave per accogliere la novità ad Arezzo.

Le caratteristiche della torre panoramica

Se non ci saranno ostacoli, quindi, sul prato dovrebbe essere issata Bigtowermt40, giostra di ultima generazione, realizzata nel 2018 e che finora è stata ospitata soltanto a Biella. Come il nome lascia intuire, è di 40 metri, la più alta del genere in Italia. Come il resto delle attrazioni, entrerà in funzione il giorno dell'inaugurazione di Arezzo Città del Natale, previsto per sabato 16 novembre. La torre può ospitare fino a 24 persone. Nel corso di ogni giro, i seggiolini saliranno a decine di metri di altezza, offrendo una veduta panoramica su Arezzo. E' omologata anche per ospitare bambini oltre i 4 anni di età e alti almeno 110 centimetri (se accompagnati da un adulto).

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento