Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Buttano giù la porta e tentano di svaligiare il Doga's. Le immagini dell'irruzione

Caccia ai due autori del tentativo di furto registrato il 25 ottobre scorso ai danni dell'esercizio di Madonna di Mezzastrada

 

Hanno letteralmente buttato giù la porta. Un paio di spintoni ben messi e l'infisso è caduto sul pavimento.

Questa è la scena che è stata immortalata dalle telecamere di sicurezza poste all'interno del Doga's Bar, il locale di Madonna di Mazzastrada, che nelle scorse notti è stato visitato dai ladri. 

Tentato furto in un bar: ladri trovano titolare e si danno alla fuga

L'incursione è avvenuta poco prima delle 5 di venerdì 25 ottobre. Due uomini, cappuccio tirato sul volto, sono stati ripresi intenti a spingere contro le ante della porta con le mani. Una, due, tre volte. Poi d’un tratto l’infisso è finito a terra e i due sono riusciti ad entrare.

La loro permanenza all'interno all'esercizio è durata però soltanto pochissimi attimi. Sì perché di fronte a loro c'era Gianni Rosadi, proprietario del Doga's che, dopo aver terminato le pulizie, si era addormentato all'interno dell'esercizio.

"Capita a volte - racconta - spero che questo mio comportamento scoraggi i tentativi di furto. Purtroppo però non è andata così. Sono rimasto impressionato e non mi spiego le ragioni del tentato colpo. Dal 2017 non ho più le slot machine quindi non capisco cosa cercassero. Non hanno portato via nulla però, forse, avranno pensato che a fine giornata potessi aver lasciato l’incasso o altro denaro in cassa. Non riesco a darmi una spiegazione anche perché non sono avvenuti altri furti in zona che potessero far pensare ad un comportamento seriale".

La denuncia Gianni l'ha presentata direttamente ai carabinieri ai quali ha consegnato anche le clip della video sorveglianza. 

“Dalle immagini delle telecamere esterne - racconta - si vedono prima i due scappare a piedi e, poco dopo, passare un furgone che si dirige verso l'incrocio con la regionale 71. Mi è stato detto che il giorno dopo un veicolo simile è stato ritrovato a cinquecento metri dal mio bar. Non so però se sia il solito veicolo. C'è anche chi ha detto che era stato rubato a Monte San Savino”.

Al momento sulla vicenda sono in corso accertamenti per riuscire a risalire all’identità degli autori del colpo mancato.

Tentano di svaligiare il Doga's. Colpo all'alba

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento