Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Una sfilata dal sapore di Giostra: così Sugar e Scervino celebrano il coraggio delle donne

L'evento è in calendario per le 20.30 di martedì 3 settembre. Tanti i vip presenti da Ornella Vanoni a Filippa Lagerback. Attesa per Zucchero

 

La scenografia sarà quella di Piazza Grande.
Il cuore della città, ancora vestito con gli abiti della Giostra, si trasformerà in un giardino a cielo aperto lasciando spazio ad una passerella sulla quale sfileranno quelle donne che hanno vinto la loro battaglia più importante.

#PinkHeart. E' questo il nome scelto per l'evento che porta la firma di Ermano Scervino e Beppe "Sugar" Angiolini che si svolgerà martedì 3 settembre. Una notte di stelle, di glamour ma anche, e soprattutto un momento per rendere omaggio al coraggio delle donne, alla loro tenacia e la voglia di vivere nonostante la malattia.

La serata è stata ideata in sostegno di Andos, l’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno.

A due giorni di distanza dalla Giostra del Saracino, la lizza di piazza Grande vedrà sfilare la collezione autunno inverno 19/20 di Ermanno Scervino e una speciale limited edition appositamente creata.

Ad indossare i capi saranno, oltre a 25 modelle, anche alcune delle donne che rappresentano Andos. La serata, aperta al pubblico e ai cittadini di Arezzo, sarà presentata dalla conduttrice italo-svedese Filippa Lagerback e vedrà l’esibizione straordinaria di Ornella Vanoni.

Tra le oltre 5000 persone, non mancheranno autorità, giornalisti, socialite e celebrities, tra cui Luciana Littizzetto, Martina Colombari, Paola Barale e Marco Columbro.

“Credo molto in questa iniziativa - racconta Beppe Angiolini - ed è giusto stare al fianco di chi combatte la battaglia per la vita, oggi finalmente senza timori o vergogna, grazie al coraggio delle donne”.

“Oltre alla collezione del prossimo inverno farò sfilare anche alcuni modelli creati appositamente per questo evento - dice Ermanno Scervino - Sono felice che in passerella ci siano anche alcune signore dell'associazione Andos, che hanno vissuto in prima persona questo problema. Loro hanno vinto la sfida alla grande ed è bello poterlo raccontare con un tocco di stile”.

Per il gran finale è prevista una meravigliosa sorpresa: un abito d'alta moda dedicato alle donne.

“Sotto il vestito ci sono emozioni e sentimenti - spiega Toni Scervino, Ceo della Maison fiorentina - e tutti dobbiamo dare il nostro contributo per la prevenzione, la cura e la ricerca”.

L'evento è aperto a tutta la popolazione e chiunque vorrà assistere allo spettacolo potrà farlo in maniera completamente libera e gratuita senza bisogno di riservare alcun biglietto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento