Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Sede della Polizia Locale in via Filzi. Ghinelli: "Lavoriamo per questo", dall'opposizione: "Scelta non condivisa"

Discusso in consiglio comunale un atto di indirizzo riguardante la sede della Polizia Locale

 

È stato discusso l’atto di indirizzo a tripla firma, Francesco Romizi, Alessandro Caneschi e Paolo Lepri, per fermare il procedimento relativo all’acquisto, o alla locazione, sul mercato privato di un immobile da destinare a nuova sede della polizia municipale.

“L’alternativa a quelle che sono le ipotesi sul tavolo della giunta è nota e fattibile: l’area comunale di via Tagliamento, dove insistono anche gli uffici della manutenzione. Un complesso immobiliare scartato aprioristicamente come soluzione, quando invece garantirebbe un cospicuo risparmio nell’investimento programmato. Perché non prestare ascolto a coloro che quella sede dovranno effettivamente abitarla per molte ore al giorno per 365 giorni all’anno, ovvero i vigili che non hanno mancato di manifestare le loro perplessità? Non è inutile rimarcare, infine, che la pubblicazione di un avviso di gara finalizzato all’individuazione di un immobile privato non vincola il Comune alla conclusione del procedimento e quindi all’acquisto qualora nessuna delle proposte pervenute sia ritenuta conveniente o emergano soluzioni nell’ambito delle proprietà comunali”.

L’atto di indirizzo è stato integrato da un emendamento di Federico Scapecchi in base al quale si giudica un errore quello compiuto dalla precedente amministrazione di spostare in via Setteponti la sede della polizia municipale e si auspica che quest’ultima rientri nell’ambito del perimetro urbano per dare maggiore spessore alle politiche di sicurezza.

Lo stesso Scapecchi ha rilevato dubbi sull’ubicazione della sede e ha annunciato il voto favorevole all’atto di indirizzo.

“Al di là del destino di questo atto di indirizzo – hanno concluso Alessandro Caneschi e Francesco Romizi – l’auspicio è che qualsiasi atto relativo a via Filzi passi comunque dal Consiglio Comunale. E rinunciare a un iter avviato non comporta in questo caso alcune penali o problemi pratici”.

Angelo Rossi: “la scelta resta comunque di giunta, a me interessa che a Saione arrivi in fretta la polizia locale”.

L’atto è stato respinto con 16 voti contrari e 7 favorevoli.

Potrebbe Interessarti

  • Vita da lupi: cuccioli a spasso e adulti a caccia. Le immagini rubate nel Parco

  • Il Passo dei Mandrioli diventa quello Del Ringo. L'anonimo omaggio al biker subbianese

  • Marito e moglie si perdono sul cammino di San Francesco e chiamano i carabinieri. Recuperati in elicottero dai vigili del fuoco

  • Pienone al Prato per i fuochi di San Donato. Comanducci: "Arezzo meritava un grande spettacolo"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento