Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Logge Vasari: stop ai lavori di restauro, Gamurrini: "Riprenderemo dopo la Giostra"

Per consentire il corretto svolgimento della Giostra, e per lasciare spazio alla tribuna b, il cantiere è stato momentaneamente smantellato

 

Il cantiere, meteo permettendo, sarà ultimato a novembre. Entro l'autunno la Logge Vasari di piazza Grande e le due scalinate che terminano al Praticino e in piaggia San Martino saranno completamente restaurate.

A darne notizia è il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Gianfrancesco Gamurrini.
A distanza di una manciata di giorni dall'edizione di giugno della Giostra del Saracino, ecco che il salotto buono della città, il cuore dell'aretinità, inizia a cambiare volto preparandosi ad accogliere i cavalieri che si cimenteranno nella sfida contro il Re delle Indie. 

In questo contesto l'amministrazione ha voluto fare il punto sulle attività di restauro che hanno portato al risanamento del loggiato vasariano. Tra gli interventi previsto c'è il recupero delle superfici lapidee e intonacate dei pilastri e degli elementi architettonici della loggia, dei gradini dello scalone monumentale che conduce a piazza del Praticino e della scalinata in pietra che conduce a piaggia San Martino.
Per consentire il corretto svolgimento della Giostra, e per lasciare spazio alla tribuna b, il cantiere è stato momentaneamente smantellato.

“Come promesso – ha sottolineato il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini – la prima fase del il primo lotto dei lavori, effettuati in stretto accordo con la Soprintendenza, ha tenuto contro dei tempi giostreschi. Lo step iniziale è stato condotto prima del Saracino di giugno e ha interessato quattro colonne, di cui manca solo la tinteggiatura, e il restauro conservativo e la messa in sicurezza della scalinata da piazza del Praticino. Adesso spazio al montaggio delle tribune e alla rievocazione in notturna di giugno. A seguire, a luglio e ad agosto procederemo alla tinteggiatura e poi passeremo alle restanti sei colonne e alla scalinata da piaggia San Martino. Ci fermeremo ancora in occasione dell’edizione di settembre della Giostra e per l’autunno il lato nord della piazza si sarà rifatto il look. Le restanti colonne del loggiato, quelle su via Vasari, saranno oggetto di un secondo lotto di lavori che contiamo di ultimare prima dell’inizio di Arezzo Città del Natale”.

Potrebbe Interessarti

  • Arezzo di nuovo sott'acqua: strade e sottopassi allagati. Allerta meteo fino a domani sera

  • Vita da lupi: cuccioli a spasso e adulti a caccia. Le immagini rubate nel Parco

  • Il Passo dei Mandrioli diventa quello Del Ringo. L'anonimo omaggio al biker subbianese

  • Marito e moglie si perdono sul cammino di San Francesco e chiamano i carabinieri. Recuperati in elicottero dai vigili del fuoco

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento