Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Gli ultimi minuti di Maria: Ferrini immortalato in via Della Robbia. Le immagini

Le telecamere di sicurezza della zona hanno ripreso Federico Ferrini, presunto assassino della 60enne brasiliana trovata cadavere in un appartamento in via Della Robbia

 

L'orologio della telecamera di video sorveglianza segna l'1,51 quando davanti al suo implacabile occhio compare un uomo. Il copricapo sulla testa, il passo deciso. Con le mani in tasca percorre quella manciata di metri che separano la propria auto dall'appartamento di via Andrea Della Robbia. Poi, alle 5,28, quella stessa figura torna di nuovo nell’inquadratura della telecamera. Il copricapo è sempre sulla testa. Percorre al contrario il tragitto dell’andata. Stesso lato della strada. Stessa direzione, verso opposto.

Il procuratore Rossi: "Non poteva rimanere un caso irrisolto"

Sono queste le ultime ore di vita di Maria Aparecida Venancio De Santos, la 60enne brasiliana trucidata all'interno di casa propria.
La figura che viene immortalata dalla telecamera è Federico Ferrini, il presunto autore dell'assassinio consumatosi alle prime luci dell'alba di lunedì 26 agosto nella zona di Santa Maria delle Grazie.

"Voleva da me 200mila euro e mi ricattava"

Secondo gli agenti della squadra mobile, le riprese sarebbero una delle prove più convincenti. Quella che inchioda Ferrini sul luogo del delitto al momento dell’accaduto nelle stesse ore in cui è stato stimato il decesso di Maria.

L'arresto di venerdì scorso

A dare corpo alle ipotesi formulate dagli inquirenti c'è stata anche l'ammissione di colpa di Ferrini.
Quelle prime dichiarazioni rese dal 37enne del Casentino al momento dell'interrogatorio in questura venerdì 6 settembre e poi ribadite in tribunale questa mattina sono stati sufficienti per convincere il giudice per le indagini preliminari a convalidare il suo arresto e costringerlo dietro le sbarre.

"Ho ucciso io Maria", Ferrini confessa e resta in carcere. Ma il suo racconto è pieno di contraddizioni

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento