Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cutolo nel club dei centenari: "Vorrei chiudere la carriera ad Arezzo". E adesso punta alla classifica marcatori

Grande partecipazione alla serata del Museo Amaranto dedicata al capitano, entrato nel club dei centenari del Cavallino

 

Un Museo Amaranto gremito come non mai ha brindato alle (prime) 100 presenze di Aniello Cutolo con la maglia dell'Arezzo. C'erano i compagni di squadra, in testa Luciani e Foglia che furono premiati lo scorso anno per lo stesso traguardo, ma anche i nuovi arrivati come Pandolfi e Antonini, in attesa di tesseramento. E poi c'erano i tifosi, il presidente di Orgoglio Amaranto, il presidente La Cava e il vicepresidente Pieroni. E poi ovviamente c'erano anche la moglie e le figlie di Nello Cutolo. "Le mie donne" come dice il capitano quando dedica loro i gol.

Turchi e le 100 presenze di Cutolo: "Nello è un capitano vero"

"Ti giuro che questo traguardo era inaspettato quando sono tornato tre anni fa perchè non sapevo cosa avrei potuto dare. Adesso però non nascondo di essere orogoglioso della scelta e di quanto fatto - confessa Cutolo - questo traguardo mi gratifica. In carriera ha giocato per 13 società ma solo ad Arezzo ho raggiunto quota 100 presenze. Ringrazio Stefano Turchi ma anche il presidente La Cava, il direttore Pieroni, i tifosi e tutta Arezzo perchè qui mi sento a casa".

Magari altre 100 presenze sono un obiettivo difficile da raggiungere anche se Cutolo non ha certo intenzione di fermarsi. "Di sicuro non appenderò le scarpette al chiodo a fine stagione" ha detto al riguardo il capitano che sposta l'attenzione su un'altra classifica, non delle presenze, ma dei gol.

La Cava: "Se venderò l'Arezzo lo farò a persone serie"

"Se non mi sbaglio ho segnato 34 reti - prosegue Cutolo - la classifica assoluta dei marcatori amaranto? Non la conosco, ma spero di essere in buona posizione. Magari questo diventa il prossimo obiettivo". 

Nella serata di festa, che ha visto tra i presenti anche Daniele Bennati, non poteva mancare una domanda sul suo rientro in campo. 

"Vediamo - spiega Cutolo - anche questa settimana dovremo valutare la lesione e come procede il programma di recupero. Solitamente servono dalla due alle tre settimane per guarire completamente".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento