Concerti ad Arezzo? "Non può bastare un festival di tre giorni all'anno"

Sono i ragazzi a dirlo, un messaggio chiaro per amministrazione e organizzatori

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

"L'ultimo che ho visto tre anni fa quando è venuto Gemitaiz". I giovani, ma anche chi ha superato i 40 anni sentono forte la mancanza di un cartellone di concerti di musica pop nella città di Arezzo. Si scorrono le date delle band italiane, dei cantautori, dei giovani artisti usciti da Sanremo e niente. Arezzo non è mai nei tour, figuriamoci in quelli dei cantanti stranieri. Perché? La domanda cerca una risposta principalmente dalle istituzioni aretine che raccontano di un'Arezzo città della musica che però a quanto pare zoppica almeno da un lato.

"Non può bastare un festival di tre giorni una volta all'anno" commenta un ragazzo incontrato sotto ai Portici di via Roma riferendosi al Mengo "Lì siamo andati ed è stato molto bello, ma non può bastare".

"Per me manca fare rete tra i tanti circoli e associazioni che fanno musica in questa città - commenta un ragazzo che aggiunge - la mancanza di Arezzo Wave si sente eccome" . Chi lavora bene c'è, guardando i risultati che arrivano da case discografiche e organizzatori di eventi, ma manca un coordinamento, una volonta politica di promuovere questo tipo di eventi in città.

"Vorrei andare più spesso ai concerti, ma nella mia città non ce ne sono" racconta un argentino che vive ad Arezzo. E le richieste non sarebbero così esose e irrealizzabili: si va da Ultimo a Salmo ad esempio. Ma quest'ultimo ha date a Montichiari e a Molfetta oltre che in altre grandi città, e poi nell'aretino c'è stato in estate al Mengo Festival. Ultimo invece sarà il 25 aprile a Vigevano, il 27 a Eboli. Ermal Meta sarà a Montecatini Terme con il suo tour l'8 marzo, ad Arezzo è venuto per un incontro particolare nell'ambito di Sud Wave. Perché non è possibile farlo cantare in città?

Una bella boccata di ossigeno in questo senso arriva dall'appuntamento che gli aretini Negrita hanno voluto al Circolo Artistico per oggi pomeriggio per dare il via allo Instore Tour dopo l'uscita del pezzo sanremese I ragazzi stanno bene e che si preannuncia già come un successo. 

E la musica classica? "Non mi piace, non è adatta a noi ragazzi" commenta un gruppo di amici, anche se c'è chi la riconosce come un arricchimento culturale importante. Il messaggio appare chiaro, non resta che coglierlo al volo.

Barbara Fioroni: "Mancano le location idonee e un dialogo con l'amministrazione"

L'intervista ad Andrea Marmoni della Woodworm Label e del Karemaski: "Arezzo è la città di una certa musica"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • i concerti si fanno negli stadi o aree apposite non nei parchi se si individuasse un'area precisa magari collegata bene con l'autostrada e ferrovia si potrebbe aspirare a qualcosa di veramente importante

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Tuffo in piscina con la Cadillac, aretino illeso dopo l'incidente

  • Video

    Da scuola al Pionta per la dose. 70 assuntori segnalati, minori, professionisti e casalinghe

  • Non solo Fisco

    Novità e scadenze per il 730. Pronti per le dichiarazioni dei redditi

  • Video

    "Ho raccontato tutto, adesso mi sento più libero", interrogatorio fiume per Fredy Pacini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento