Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Clima, vertice delle Nazioni Unite a Madrid ed europeo a Bruxelles. Presente anche Ghinelli

Il sindaco di Arezzo è in partenza per Bruxelles dove il 10 dicembre prenderà parte con un proprio intervento al meeting “City Leadership for climate” promosso da Eurocities al Parlamento europeo. Prima sarà a Madrid a COP25, conferenza sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite

 

“Nei Paesi mediterranei, e quindi anche in Italia, il tema delle emissioni di CO2 in atmosfera è stato senz'altro sottovalutato. E' arrivato il momento non soltanto di recuperare il gap che ci divide dalle altri nazioni, ma anche di accrescere complessivamente l'attenzione sui temi ambientali. Un'urgenza non più rinviabile, dettata anche dalle conseguenze disastrose degli eventi climatici che sempre più estremi colpiscono anche il nostro Paese, e dei quali anche la nostra città ha fatto le spese. Il mio auspicio, e il mio impegno, è che  lo spirito civico che vede i sindaci accomunati nella volontà e nella necessità di agire per rispondere ai bisogni dei cittadini indipendentemente dalle appartenenze, tema emerso forte proprio all'assemblea nazionale Anci svoltasi recentemente ad Arezzo, ispiri allo stesso modo le politiche dei più alti livelli istituzionali, riconoscendo la trasversalità e la assoluta oggettività dei temi legati ai cambiamenti climatici e alla salvaguardia del pianeta, per la condivisione di impegni e progetti in grado di garantire un futuro migliore ai nostri figli, dai quali peraltro giungono forti le sollecitazioni e i richiami”.

E' quanto dichiara il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, in partenza per Bruxelles dove il 10 dicembre prenderà parte con un proprio intervento al meeting “City Leadership for climate” promosso da Eurocities presso il Parlamento europeo. Prima di raggiungere Bruxelles, il sindaco sarà a Madrid a COP25, la conferenza sul cambiamento climatico organizzata dalle Nazioni Unite per assicurare una corretta transizione alla economia caratterizzata da una ridotta emissione di CO2. Lì, è previsto un suo incontro con Mary Robinson, già presidente della Repubblica d’Irlanda e attuale presidente di The Elders, organizzazione internazionale non governativa fondata nel 2007 da Nelson Mandela. Mary Robinson è anche presidente della fondazione“Mary Robinson – Climate Justice”, voce autorevole nell’elaborazione degli accordi sui cambiamenti climatici.

Da Madrid a Bruxelles, al meeting organizzato da Eurocities il sindaco Ghinelli incontrerà i rappresentanti di alcune importanti città europee quali Stoccolma, Oslo, Budapest, Amsterdam, Londra, Porto. Al confronto, cui parteciperanno anche il presidente della Commissione ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare Pascal Canfin e il Vicedirettore generale DG Clima Clara De La Torre, Ghinelli porterà l'esperienza che la città di Arezzo sta costruendo circa il tema della riduzione della produzione di rifiuti oltre all'efficace programma di educazione ambientale, da qualche anno portato avanti con successo dal progetto “Zero Spreco”.

“E' senza dubbio un onore per me essere stato invitato a partecipare a questo importante incontro accanto a colleghi di città, soprattutto quelle del nord Europa, le cui esperienze risulteranno significative”, continua il sindaco, “ed è altrettanto significativo che, tra grandi città, in rappresentanza delle città medie e del loro approccio ai temi ecologisti sia stata invitata proprio Arezzo. Un riconoscimento importante dell'impegno per la tutela dell'ambiente da me ufficializzato con la firma, la prima italiana e la dodicesima a livello europeo, in calce al documento sottoscritto a maggio di quest'anno dai primi cittadini di tutto il continente con la richiesta rivolta alle massime autorità europee affinché siano messe in atto tutte le azioni possibili per raggiungere l’ambizioso obiettivo delle emissioni zero nel 2050. Lo scopo ultimo dell'evento di Bruxelles”, conclude Ghinelli, “è ancora una volta quello di stimolare la politica europea a farsi leader di scelte condivise capaci di concretizzarsi in azioni atte a contrastare il pericolo che il pianeta corre a causa del riscaldamento globale”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento