Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"E' stata dura ma la Città del Natale 2019 sarà spettacolare". La torre, le luminarie e la corsa contro il tempo

A quarantotto ore di distanza dall'inaugurazione, il presidente della fondazione Arezzo Intour Marcello Comanducci, presenta in anteprima la mappa della manifestazione

 

"E' stata dura, e non nascondo che mi sento anche un poco il Grinch della situazione. Ma, alla fine gli ostacoli sono stati superati e siamo pronti ad inaugurare un’edizione davvero spettacolare".

Mancano 48 ore circa al taglio del nastro della Città del Natale e il presidente della fondazione Intour, Marcello Comanducci, non nasconde affatto la fatica e la frenesia delle ultime giornate durante le quali, tecnici e attrezzisti hanno corso una gara contro il tempo.

"Malgrado fossimo partiti in anticipo - spiega ancora Comanducci - alcune situazioni sono state da rivedere. Una tra tutte la ruota panoramica che è stata sostituita all'ultimo con un'altra attrazione e per la quale c'è stato bisogno di depositare a sua volta un nuovo progetto presso la Soprintendenza che, dal canto suo, ha dato l'ok soltanto in queste ore. Ma è stato grazie al grande lavoro di squadra messo in campo che sabato riusciremo ad aprire le porte di una città bellissima e piena di quella magia natalizia tanto attesa".

E' ufficiale: super Torre al posto della ruota alla Città del Natale

Sabato 16 novembre il Natale travolgerà il centro storico di Arezzo portando i profumi, i colori e le luci del festa più amata dell'anno.

"Cominciare con così largo anticipo - ha sottolineato il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli - ha voluto dire creare opportunità per negozianti, esercizi commerciali e alberghi in un periodo in cui, fino a cinque anni fa, molti avrebbero chiuso. La Città del Natale invece ha fornito un’occasione valida per vivacizzare il micro tessuto imprenditoriale”.

Già per il giorno dell'inaugurazione sono attese decine pullman provenienti da ogni angolo dell’Italia dai quali scenderanno centinaia di visitatori pronti per un primo assaggio di Natale.

Il calendario di eventi è stato voluto dal Comune di Arezzo ed è organizzato dalla Fondazione Arezzo Intour, con la collaborazione di tante associazioni culturali e di categoria, aziende locali e artisti, si articolerà fino al prossimo 6 gennaio 2020 prevedendo appuntamenti ogni settimana, dal giovedì alla domenica.

“A poche ore dell’inaugurazione della quinta edizione – conclude Comanducci - vorrei ringraziare tutti coloro che a vario titolo si sono adoperati per rendere ancora una volta possibile questa manifestazione. Un progetto ambizioso, che ogni anno diventa più grande e che richiede un lavoro immenso. Siamo sicuri che la città sarà bellissima e si confermerà una delle mete più ambite del turismo natalizio, continuando ad attrarre visitatori da tutta Italia e regalando a tutti un’esperienza unica che permetterà di vivere la magia del Natale tra cultura e divertimento”.

Urban lights

Sarà la luce l’elemento unificante di Arezzo Città del Natale con allestimenti spettacolari che coloreranno le più belle architetture cittadine. Istallazioni luminose originali vestiranno di luce monumenti simbolo della città come la Cattedrale, la Pieve, la Biblioteca, Piazza Grande. Tra le curiosità, il Palazzo Comunale, diventerà un originale schermo su cui grazie ad un mapping appositamente creato per la manifestazione, si ripercorrerà la storia di Arezzo. Tutta la città sarà poi arricchita dalle tradizionali luminarie che collegheranno ogni via del centro storico, portando la luce del Natale anche nelle rotatorie delle principali vie di accesso alla città.

Il Christmas Village al Prato

Alberi, ciocchi, lanterne, lucine, saranno le atmosfere delle favole natalizie a caratterizzare il “Christmas Village” del Prato. La grande area verde che domina la città, accoglierà uno speciale allestimento: qui sorgerà la torre panoramica altra 40 metri (unica in Italia, simile a quella recentemente collocata accanto al London Eye), dove potranno salire grandi e piccoli per vivere emozioni mozzafiato.

Accanto alla torre troverà spazio la pista di pattinaggio che quest’anno, avrà anche un’area esclusivamente riservata ai bambini. Per la prima volta anche il bosco attorno alla Fortezza sarà completamente illuminato e ospiterà un grande albero parlante mentre coloro che amano slittare sulla neve potranno divertirsi con un grande “scivolo di ghiaccio”.

Un cristal ottagonale accoglierà il “Salotto del Prato” con una lounge area e un cocktail bar che durante la settimana potrà ospitare anche eventi privati e aziendali mentre ben venti casine di legno proporranno prodotti enogastronomici e di artigianato tipici. Dopo il successo dello scorso anno torna il Villaggio Lego paradiso per gli amanti degli ormai mitologici mattoncini colorati e torna anche il Planetario con la sua cupola geodetica gonfiabile all’interno della quale sarà possibile vivere l’esperienza di un viaggio 3D dalla Terra fino ai confini dell’universo, insieme ai volontari dell’Associazione Astrofili Arezzo. In orario mattutino nel Planetario sarà svolta un’attività didattica riservata alle scuole (info planetario@arezzoastrofili.it).

Villaggio tirolese e Casa di Babbo Natale

In Piazza Grande (fino al 26 dicembre) si rinnova l’appuntamento con i Mercatini di Natale organizzati da Confcommercio Arezzo dove si respireranno le atmosfere del Villaggio Tirolese, il più grande in Italia fuori dai confini del Tirolo, con 34 casette di legno e la grande baita dove saranno serviti squisiti piatti tipici, dai canéderli a spaetzle e polenta. Il giovedì, nelle “Cene in Baita” organizzate dai ristoratori della piazza, ci sarà anche l’occasione di assaggiare i prodotti tirolesi in gemellaggio con quelli toscani. L’edizione 2019 del Villaggio natalizio si caratterizzerà per l’inserimento di ulteriori due piccole baite con le migliori birre e con i dolci tipici tirolesi: qui si potranno assaggiare lo Strauben e il Kaiserschmarrn e gustare cioccolata calda o il caratteristico sidro di mele. La piazza accoglierà il Christmas Garden con piante e alberi natalizi, mentre all’interno del Palazzo della Fraternita dei Laici - sempre grazie a Confcommercio Arezzo - sarà allestita la Casa di Babbo Natale sul tema “Invest in memories” che offrirà laboratori per bambini e la possibilità di scattarsi una foto con Santa Claus gigante illuminato da oltre 100.000 led.  

I mercatini di piazza San Jacopo e Risorgimento

Tra le novità dell’edizione 2019 piazza San Jacopo e piazza Risorgimento ospiteranno ogni giorno della settimana un mercatino tradizionale organizzato da Confesercenti Arezzo, che verrà caratterizzato da 24 casette in legno appositamente studiate per le due piazze. Qui si respirerà l’atmosfera tipica del villaggio natalizio, con operatori che arrivano dal territorio aretino e da altre regioni italiane. Abbigliamento, prodotti di bellezza, specialità gastronomiche regionali caratterizzeranno il mercato di Piazza Risorgimento mentre in piazza San Jacopo tornano gli espositori di decorazioni ed articoli natalizi per rendere unici alberi e presepi. Non mancherà l’artigianato con bigiotteria di qualità ed oggettistica come cover e accessori per smartphone. Spazio anche all’abbigliamento con maglieria in lana, sciarpe, foulard, biancheria. Immancabili i prodotti della tradizione alimentare natalizia come dolci, croccanti, ma ci saranno anche formaggi, composte di frutta, tartufi freschi, porcini secchi e trasformati, miele. Grazie alle tisane, le spezie, i the e il sale di ogni tipo che arrivano da lontano, sarà possibile infine compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta di ogni angolo del mondo.

Nel cuore del centro storico saranno tanti gli eventi collaterali che renderanno unica l’atmosfera natalizia, a partire dagli spettacoli degli artisti di strada o dagli allestimenti che faranno ancora più magiche le piazze cittadine come piazza Guido Monaco.

In particolare nei tre fine settimana di dicembre (dal 5 al 8, dal 12 al 15 e dal 19 al 22) il chiostro della Biblioteca di Arezzo ospiterà “Gli Artigiani del Natale”, organizzato da Confartigianato Imprese Arezzo. Una mostra mercato dove i maestri delle produzioni alimentari, di abbigliamento e di artigianato artistico potranno far conoscere i loro tesori. Contemporaneamente in Via Bicchieraia sarà allestito l’itinerario “I Mestieri dell’Arte” a cura di Confartigianato Imprese Arezzo e CNA Arezzo, una rassegna delle migliori produzioni di artigianato artistico della provincia.

Gadget e merchandising

La quinta edizione di Arezzo Città del Natale sarà accompagnata da uno speciale merchandising in vendita al Christmas Village del Prato e agli info point dell’emiciclo presso le scale mobili e in quello sotto le Logge Vasari. Meravigliose scatole in latta con gelée al gusto di frutta e mentine, cartoline, magliette, tazze, magneti, palle di natale sono tanti i gadget ideati per la manifestazione. Tra le curiosità: sono già oggetto di collezione la serie limitata delle palle natalizie dei Quartieri della Giostra del Saracino e quelle dedicate alla Fiera.

Infine card e pass esclusivi saranno riservati proprio a chi sceglie di scoprire Arezzo Città del Natale.

Per rendere ancora più accogliente la città saranno offerti nuovi servizi igienici e verrà predisposto uno speciale piano di parcheggi.

È scaricabile su Play Store e App Store la nuova App Atam parking per smartphone che, tra le altre cose, consentirà di acquistare la sosta dei parcheggi regolati da parcometro senza dover esporre nessun biglietto, ricevere notifiche sulle scadenze delle soste acquistate e prolungare la sosta direttamente dal suo smartphone, ricevere informazioni e news in tempo reale su tutti i servizi erogati da Atam.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento