Bagno di folla in Piazza Sant'Agostino per salutare il 2019. Gli auguri del sindaco

La stima è quella degli organizzatori. Una festa blindata con controlli agli ingressi e forze dell'ordine a presidiare il centro.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Circa tremila persone hanno atteso in Piazza Sant'Agostino l'arrivo del 2019. Una festa blindata come impongono le normative. Accesso in fila indiana dall'unico ingresso alla piazza da Corso Italia con perquisizioni e controlli di borse e zaini. Bottiglie di vetro e lattine vietate come stabilito da una ordinanza comunale. Ma la festa non è stata certo rovinata, anzi. "Rispetto agli anni passati a nostro avviso c'è molta più gente in piazza" fanno notare gli organizzatori.

Per alcuni è stato necessario attendere pazientemente in fila all'ingresso prima di potersi dare alla danze. A presidiare l'area gli steward insieme a carabinieri, polizia municipale, vigili del fuoco e Croce Bianca con il proprio personale. Tante le famiglie ma anche ragazzi e ragazze che hanno atteso a suon di musica il 2019. A loro è andato l'augurio del sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli. 

"Sono contento del 2018 ma mi auguro che il 2019 sia ancora meglio - ha detto Ghinelli - Arezzo deve vincere la sua sfida con nuova forma di turismo che ci sta portando beneArezzo è una città rinata dal punto di vista culturalemusicale e sportivoPensate a cosa stava accadendo un anno fa in questo periodo all'Arezzo Calcio e dove è oggi. La sicurezza in piazza? Prefettura e Questura ci hanno fornito indicazioni ben precise per realizzare una festa come questa con tante personeSta andando tutto per il verso giusto ma teniamo le dita incrociate, gli aretini hanno solo voglia di divertirsi senza eccessi".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Sfondano l'ingresso e poi fanno esplodere il bancomat: colpo da 48mila euro

  • Video

    "Dottori in medicina ma non possiamo fare i medici", così un vuoto normativo tiene "in ostaggio" 2mila giovani. Le storie aretine

  • Attualità

    Un imprenditore per rianimare il Parco Giotto: il bar, l'ampliamento e il bando di concessione

  • Cronaca

    Chili di cocaina dalla Spagna: così arrivava ad Arezzo. Decine di imputati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento