Arezzo-Lucchese 0-0, Pelagatti e Pinto in sala stampa

La coppia di difensori centrali amaranto al termine del derby.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Un buon punto nonostante il desiderio dei tre punti e soprattutto una sosta che arriva nel momento più indicato per recuperare energie. Così Carlo Pelagatti e Pierluigi Pinto commentano il pari con la Lucchese che chiude il 2018.

"C'è rammarico perchè volevamo vincere pur sapendo che avremmo affrontato una squadra tosta - spiega Pelagatti - le difficoltà societarie possono aver dato quel qualcosa in piùIo per fortuna non ho mai vissuto situazioni simili in carriera ma i miei compagnisoprattutto chi eri qui lo scorso annomi hanno raccontato cosa vuol direLa Lucchese è comunque una buona squadra e se non fosse per quella penalizzazione disputerebbe tutto un altro tipo di campionatoCredo che alla fine sia un punto guadagnato dopo 20 partite in tre mesi e l'ultima settimana con tre incontri che ci ha tolto un po' di lucidità".

Pelagatti al giro di boa analizza anche il cammino dell'Arezzo.

"Sono contento a livello personale per essere tornato a casa. I complimenti però per quanto stiamo facendo vanno fatti a chi lavora per l'Arezzoalla proprietàallo staff e ai miei compagni. Non dobbiamo creare delle false aspettative anche se andiamo in vacanza con una classifica bellissima che nessuno si aspettava a inizio stagione".

Alle parole di Pelagatti fanno eco quelle di Pinto che analizza così la partita che ha chiuso il 2018 amaranto.

"Abbiamo disputato un ottimo primo tempo e nella ripresa siamo partiti benePeccato per l'infortunio di Basit che ci ha tolto qualcosaSiamo poi calati alla distanza. Non abbiamo nulla da recriminare perchè abbiamo dato tutto".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Sfondano l'ingresso e poi fanno esplodere il bancomat: colpo da 48mila euro

  • Video

    "Dottori in medicina ma non possiamo fare i medici", così un vuoto normativo tiene "in ostaggio" 2mila giovani. Le storie aretine

  • Attualità

    Un imprenditore per rianimare il Parco Giotto: il bar, l'ampliamento e il bando di concessione

  • Cronaca

    Chili di cocaina dalla Spagna: così arrivava ad Arezzo. Decine di imputati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento