L’Arezzo ha già una buona squadra e c’è molto tempo per completare la rosa

Borra, Luciani, Ferrario, Muscat, Sabatino; Corradi, Yebli, Foglia; Grossi, Moscardelli, Cutolo è già un 4-3-3 di base in grado di fare meglio dello scorso anno, se non altro per la presenza di un Ferrario pienamente efficiente e di Cutolo al posto dell’inconsistente Arcidiacono. Starà al nuovo allenatore Bellucci tirare fuori il più possibile da un […]

Gianni Brunacci
Gianni Brunacci
Invia per email  |  Stampa  |   14 luglio 2017 7:56  |  Pubblicato in Tutte le categorie, Rubriche, Spigolando, Accade oggi




Borra, Luciani, Ferrario, Muscat, Sabatino; Corradi, Yebli, Foglia; Grossi, Moscardelli, Cutolo è già un 4-3-3 di base in grado di fare meglio dello scorso anno, se non altro per la presenza di un Ferrario pienamente efficiente e di Cutolo al posto dell’inconsistente Arcidiacono. Starà al nuovo allenatore Bellucci tirare fuori il più possibile da un undici potenzialmente tra i migliori della prossima serie C.

Naturalmente ci sono poi i vari De Feudis, Talarico, e Cenetti pronti a tamponare possibili defezioni. Certo, si tratta di una rosa in costruzione e alcune di queste pedine magari dovranno lasciare l’amaranto nel corso dell’estate (uno tra De Feudis e Grossi, molto probabilmente, e qualche altro over) e altre ne arriveranno (Borra dovrà vedersela con un altro portiere giovane da individuare, per esempio), ma la base c’è già e non è affatto male. Quest’anno sarà particolarmente importante scegliere bene i giovani giusti, visto che alla fine potranno essere al massimo 14 i componenti della rosa nati prima del gennaio 1995. L’Arezzo ha tutto il tempo per farlo senza troppi patemi.

Forza Arezzo!

 Gianni Brunacci 
Gianni Brunaccinato nel 1959 ad Arezzo, è scrittore, giornalista e fotografo. Dal 2006 collabora con varie testate televisive e giornalistiche, sia cartacee che online. Attualmente scrive e fotografa per Arezzo Notizie, l'Altrapagina e Top Life Magazine.
Altre dall'autore »