Ciao Maicol, l’ultimo abbraccio di Foiano al giovane morto nell’incidente di Castroncello

Le lacrime, il dolore e un vuoto immenso. La chiesa della Collegiata di Foiano della Chiana  questo pomeriggio era gremita. In tanti sono accorsi per dare l’ultimo saluto a Maicol Segoni, il 33enne morto martedì scorso in un terribile incidente stradale. Nella chiesa che il giovane frequentava assiduamente, tra gli amici del coro del quale faceva […]

Nadia Frulli
Nadia Frulli
Invia per email  |  Stampa  |   11 agosto 2017 18:20  |  Pubblicato in Attualità, Valdichiana


Le lacrime, il dolore e un vuoto immenso. La chiesa della Collegiata di Foiano della Chiana  questo pomeriggio era gremita. In tanti sono accorsi per dare l’ultimo saluto a Maicol Segoni, il 33enne morto martedì scorso in un terribile incidente stradale. Nella chiesa che il giovane frequentava assiduamente, tra gli amici del coro del quale faceva parte, le parole del parroco, che il ragazzo conosceva bene, hanno toccato i cuori. Un lungo ricordo di questo giovane, con tanti sogni, ma che la vita aveva già terribilmente provato. Un’anima bella che il dolore non aveva scalfito. Prima la perdita del padre, poi quella della madre: Maicol adesso cercava sé stesso, a testa alta. Cercava di rimettere insieme quanto mandato in frantumi dal destino e guardava avanti, coltivando quel sogno, fatto di luci, riflettori e palcoscenici, al quale tanto teneva.

Fino all’ultima drammatica beffa. Quell’incidente che non gli ha lasciato scampo.


Un lungo, lunghissimo applauso ha salutato la bara all’uscita della chiesa. Un abbraccio intenso da parte di un paese intero, che lo ha accompagnato così nel suo ultimo viaggio.

 Nadia Frulli 
Nadia FrulliUna laurea, un master e tanta voglia di raccontare la propria città.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus