Tiro con l’arco: domenica 13 agosto termina il Gran Premio Valli Aretine 

Appuntamento a Stia con il “Memorial Stefano Sestini”

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   12 agosto 2017 14:56  |  Pubblicato in Sport, Altri sport


Domenica 13 agosto a Stia, si conclude il “Gran Premio Valli Aretine” 2017 di tiro con l’arco, promosso dalle associazioni “Arcieri Alpe della Luna” di Pieve S. Stefano, “Arcieri della Chimera” di Arezzo, “Compagnia Arcieri Alto Casentino” di Castel S. Niccolò e “Compagnia Arcieri di Palagio Fiorentino” di Stia. Queste quattro società hanno dato vita a un circuito che dà la possibilità a tutti gli appassionati di sfidarsi su varie tecniche e diversi percorsi, riconoscendo ad ognuno l’autonomia di appartenenza alla propria Federazione ma offrendo la chance di misurarsi senza confini.

L’ultima prova del circuito decreterà le classifiche finali ed assegnerà i premi definitivi. Quella di Stia è una gara con formula Hunter & Field 12 + 12, intitolata alla memoria di Stefano Sestini. Nella definizione “Hunter & Field”, la parola “Hunter” indica i bersagli posizionati ad una distanza sconosciuta mentre “Field” indica i bersagli posti ad una distanza dichiarata. La gara H&F 12 + 12 consiste in 12 bersagli Hunter e 12 Field. I bersagli sono di quattro dimensioni, con diametri da 20, 40, 60 e 80 cm. Il percorso è composto di 3 bersagli per ogni dimensione sia nel tracciato Hunter che in quello Field. I bersagli sono ad una distanza dalla postazione di tiro che varia, per l’Hunter, da un minimo di 5 ad un massimo di 60 metri. Sono ancora molte le sfide aperte nelle varie discipline (Arco Istintivo, Arco Mirato, Arco Compound), le classifiche dopo quattro tappe lasciano ancora aperte molte possibilità, con vere sfide all’ultima freccia. E’ prevista la partecipazione di diverse centinaia di arcieri. La manifestazione inizia alle ore 9 nel campo di Stivecchia. Premiazioni alle 18.

blog comments powered by Disqus