Solo un pari tra le proteste per Valdichiana e Rassina (1-1)

Dopo la lunga sosta il Rassina riprende la sua corsa verso i playoff cercando fino in fondo di centrare l'obbiettivo del secondo posto in classifica. Si riparte quest'oggi dal difficile campo di Marciano, oltre la prolungata assenza di Castri...

Rassina_Valdichiana2

Dopo la lunga sosta il Rassina riprende la sua corsa verso i playoff cercando fino in fondo di centrare l'obbiettivo del secondo posto in classifica. Si riparte quest'oggi dal difficile campo di Marciano, oltre la prolungata assenza di Castri infortunato dalla prima gara del girone di ritorno, oggi spicca anche l'assenza del Mister Marcello Certini, che nella settimana precedente Pasqua ha subito un intervento chirurgico all'anca, a lui vanno gli auguri di tutto lo staff di pronta guarigione.

Il Rassina si presenta al Comunale della Valdichiana con la consapevolezza che da ora al termine del campionato non bisogna sbagliare per centrare gli obbiettivi sopradescritti, arriva al termine

della gara un buon pari che accontenta entrambe le compagini non compromettendo di fatto per ora niente a nessuna di due, anche se ci sono ancora sette squadre in lizza per quattro posti nei play off. Dal Rassina che si trova al secondo posto con 46 punti alla Bibbienese che si trova in ottava posizione a nove lunghezze dai cugini biancoverdi, e l'ultimo ed unico spiraglio i bibbienesi ce l'hanno proprio domenica prossima nello scontro diretto proprio con il Rassina.

Partono subito forte i casentinesi e al 5' minuto già hanno la possibilità concreta di passare in vantaggio, Shabani serve Ristori che proprio a un metro dalla porta con Brilli fuori posto spara la palla alle stelle. Passano solo tre minuti e Terrazzi con una prodezza dal lato sinistro riesce a segnare la rete del parziale vantaggio casentinese. Il Rassina però continua ancora ad attaccare ma in maniera meno aggressiva dei primi dieci minuti di gioco. Passano così i minuti giocando ad una sola porta, fino che si arriva alla mezzora di gioco con l'M.C. Valdichiana che avanza con Salvadori, che affrontato da dietro da Borghesi Stefano, finisce a terra, calcio di rigore, s'incarica della massima punizione lo stesso Salvadori che non sbaglia e porta in parità il risultato. Da questo momento il Rassina subisce il colpo e l'M.C. Valdichiana alza il baricentro facendosi più pericolosa rispetto ai primi minuti. Si chiude così la prima fase di gioco con il Rassina che sinceramente avrebbe meritato molto di più rispetto ai padroni di casa. Inizia la ripresa e la partita cambia diventa a tratti noiosa, con le due squadre che non si vogliono scoprire temendosi a vicenda. Al 77' si fanno pericolosi i padroni di casa con Fabbriciani che fa partire un gran tiro a rete, buona la reattività di De Marco che non si fa sorprendere e con il palmo della mano devia sopra la traversa, replica subito il Rassina che sugli sviluppi di un calcio d'angolo all'81' Razzoli si rende pericoloso, ma vine ribattuto dal portiere. Il Rassina nel finale tenta il tutto per tutto per riuscire ad aggiudicarsi l'intera posta, ma la buona copertura dei padroni di casa non lascia spazi. Molto discutibile il comportamento dell'arbitro nel finale il signor Salama della sezione di Firenze, che si fa un po' prendere la mano e al 92' per un'intervento che dalla tribuna sembrava più un contrasto mostra il cartellino rosso al difensore del Rassina Ardimanni, e dopo tre minuti proprio un istante prima del fischio finale per un lieve battibecco mostra il rosso anche al numero 7 del Rassina Terrazzi e al numero 17 dell'M.C. Valdichiana Guye. Termina cosi la gara tra le proteste nei confronti dell'arbitro da parte di entrambe le compagini incredule del gesto arbitrale. Domenica prossima derby casentinese contro la Bibbienese con il Rassina che sarà privo degli espulsi Terrazzi e Ardimanni e di Shabani che essendo ammonito in quanto diffidato sarà anche quest'ultimo squalificato. Twitter @ArezzoNotizie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Da Arezzo al Grande Fratello: Jacopo Poponcini nella casa più spiata d’Italia

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Si sposano e il marito si ammala: lei sperpera e poi lo lascia. Denunciata

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento