Rugby, al via i campionati. Vasari: “Che emozione tornare in questo campo, è un peccato che adesso non sia sfruttato”

.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   1 ottobre 2016 18:48  |  Pubblicato in Sport, Altri sport, Arezzo


Commozione da un lato,  entusiasmo di dare il via ad una nuova stagione dall’altro. Il Vasari Rugby è tornato oggi nel campo di via dell’Acropoli per una gara precampionato degli under 14. Tante le emozioni che sono affiorate.

“Domani inizierà l’attività dei bimbi più piccoli, ovvero under 6, 8 e 10, e sempre domani, nel pomeriggio, prenderà il via il campionato di serie B a Perugia – spiega Filippo Falsini, presidente della società -.  Certo oggi essere qui al campo di via dell’Acropoli non è facile. Siamo ospiti e dobbiamo pagare la tariffa comunale per poter giocare in un campo dove fino allo scorso anno trascorrevamo gran parte del nostro tempo. In questa stagione ci alleniamo nel villaggio Dante ma le partite le disputiamo qui perché è l’unico campo omologato. Che dire: è un gran dispiacere, speriamo di poter tornare presto da protagonisti anche perché è molto spropositata l’attività che svolgiamo noi come Vasari rispetto a quella dell’altra attività”.

Intanto gli allenamenti vanno avanti.

“Sfatiamo il mito che dice che calcio e rugby non vanno d’accordo – dice Nicola Mazzucato, direttore tecnico del Gruppo Vasari –  le due società che ci ospitano, il Petrarca e la Tuscar, sono state gentilissime. Certo siamo tanti, tantissimi, e gli spogliatoi ci stanno stretti. Ed è un peccato, perché invece una struttura come questa che non viene sfruttata.

Per quanto riguarda le aspettative, questo per noi è un anno zero. La società vuole creare un gruppo di giovani che poi possano andare in prima squadra. Per adesso stiamo lavorando bene, pensando sempre che l’obiettivo finale è la formazione dei ragazzi.”

blog comments powered by Disqus