Pasqua dello sportivo, il CSI toscano si incontra ad Arezzo

Appuntamento mercoledì 21 marzo presso l'oratorio di San Leo con la Pasqua dello sportivo. "E' un momento di aggregazione a cui prenderà parte tutto il movimento del CSI toscano - spiega Lorenzo Bernardini, vicepresidente del comitato aretino -...

CSI_Arezzo_Assemblea
Appuntamento mercoledì 21 marzo presso l'oratorio di San Leo con la Pasqua dello sportivo.

"E' un momento di aggregazione a cui prenderà parte tutto il movimento del CSI toscano - spiega Lorenzo Bernardini, vicepresidente del comitato aretino - per noi è un onore poter ospitare questo momento di sport, incontro e anche preghiera".

Appuntamento alle 16 presso l'oratorio di San Leo con una serie di sfida tra calcio a 5, tennistavolo, calcio balilla e calcio tennis. Alle ore 18 sarà celebrata la S.S. Messa da parte dell'arcivescovo di Arezzo, Riccardo Fontana.
A seguire spazio al terzo tempo del CSI.


"Vi aspettiamo insieme ai nostri ragazzi - aggiunge Lorenzo Bernardini - saranno presenti tutti i nostri atleti, tutti gli oratori della provincia che si sono affiliati al Centro Sportivo Italiano".

Twitter @ArezzoNotizie
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Scocca l'ora di Arezzo a 4 Ristoranti: tutto quello che c'è da sapere sulla puntata

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • La notte di 4 Ristoranti, Borghese: "Arezzo bellissima. La sua cucina? Forte e decisa, come i suoi abitanti"

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento