Offese e minacce all'arbitro. Mano pesante del Giudice Sportivo

Mano pesante del Giudice Sportivo alle prese con i referti relativi all'ultimo turno dei vari campionati. In Eccellenza squalificato fino al prossimo 20 dicembre un dirigente della Bucinese per essere entrato in campo "indebitamente in campo...

Arbitro_guardalinee

Mano pesante del Giudice Sportivo alle prese con i referti relativi all'ultimo turno dei vari campionati.

In Eccellenza squalificato fino al prossimo 20 dicembre un dirigente della Bucinese per essere entrato in campo "indebitamente in campo applaudendo ironicamente ed offendendo la terna". Sempre in Eccellenza squalificato fino al prossimo 17 novembre mister Brini del Foiano.

In Promozione non mancano le multe. 180 euro di multa all’Arno Laterina per “contegno minaccioso e offensivo verso la terna” mentre la Castelnuovese pagherà con 130 euro la presenza di “persone estranee nel recinto degli spogliatoi a fine gara”.

Squalificato fino al 1° dicembre un dirigente dell’Arno Laterina per essere entrato indebitamente in camporivolgendo frasi irriguardose all’arbitro”. Fuori fino al 3 novembre un dirigente del Pratovecchio. Stessa sorte per un suo collega del Castiglion Fibocchi.

160 euro di multa alla Fortis Arezzo colpevole di “danneggiamenti alle strutture sportive della società ospitante”.

Spiacevole episodio anche nel calcio femminile. La partita era quella di Serie D tra Libertas e Marzocco Sangiovannese, durante la quale due spettatori sono venuti alle mani. La Libertas dovrà pagare 250 euro a causa del proprio tifoso che ha “offeso, minacciato l’arbitro” e per essere passato “alle vie di fatto con un sostenitore” del Marzocco a cui invece il Giudice Sportivo ha inflitto 120 euro di multa.

Twitter @MatteoMarzotti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Vanno a funghi e trovano un tesoro: 45 chili di porcini

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento