Monsigliolo-Pestello: si ripete ma intanto per il capitano dei cortonesi la stagione è finita

Monsigliolo-Pestello verrà ripetuta partendo ovviamente dal primo minuto. Questa la decisione del Giudice sportivo. La partita del campionato di Terza categoria era stata interrotta domenica scorsa al 29' della ripresa. Un gol siglato da un...

Arbitro_calcio_dilettanti
Monsigliolo-Pestello verrà ripetuta partendo ovviamente dal primo minuto. Questa la decisione del Giudice sportivo. La partita del campionato di Terza categoria era stata interrotta domenica scorsa al 29' della ripresa.

Un gol siglato da un attaccante valdarnese - con la mano secondo i cortonesi - aveva fatto scattare le proteste dei padroni di casa dentro e fuori il campo. Il direttore di gara davanti a quel tourbillon aveva imboccato la via degli spogliatoi chiudendosi dentro fino all'arrivo dei carabinieri.

Il Giudice sportivo nel bollettino riferisce che per il direttore di gara non c'era più la "serenità per portare a termine la stessa" ordinando quindi la ripetizione.

Però leggendo poche righe sotto emerge un altro particolare e cioè le squalifiche comminate ai cortonesi a causa delle proteste. Fuori ad esempio fino al 6 marzo un dirigente ma è andata peggio a due giocatori.

Per uno di questi stagione finita. Si tratta del capitano dei cortonesi che avrebbe preso per i polsi l'arbitro. "Dopo la convalida di una rete avversaria - si legge nel bollettino - si dirigeva, unitamente ai propri compagni di squadra, verso il direttore di gara per protestare chiedendone l'annullamento. Tale situazione costringeva il direttore di gara ad indietreggiare per almeno 30metri, fino a che il giocatore lo prendeva per i polsi senza procurargli dolore e facendolo indietreggiare di 3 o 4 metri persistendo nelle proteste. Sanzione aggravata in quanto capitano".

Non è andata meglio al suo compagno di squadra: fuori fino al 20 marzo. " si trovava in panchina, si unisce alle proteste avverso la convalida della rete avversaria ed al solo fine di attirarne l'attenzione lo prendeva per le spalle senza procurargli dolore e nel contempo l'offendeva".

Articoli correlati:
Espulsi per offese minacciano l'arbitro dalla tribuna. Sei turni a due 16enni

Twitter @MatteoMarzotti

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy che spia i nostri cellulari

  • Casa sempre al sicuro con lo spioncino digitale

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Temporale su Arezzo, strade allagate e sottopassi chiusi: allerta meteo fino a domani

  • Famiglia finisce al pronto soccorso: 6 intossicati dai funghi. Il micologo: "Ne hanno mangiati troppi"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento