Lo sport incontro la cultura: il Ct Giotto in visita a Casa Vasari

Il circolo aretino continua il ciclo di iniziative orientate alla scoperta del patrimonio artistico aretino. Sabato 13 ottobre, sessanta soci si ritroveranno per ammirare affreschi e altre opere d’arte del museo.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   11 ottobre 2018 10:07  |  Pubblicato in Sport, Altri sport, Arezzo


Per i soci del Ct Giotto, lo sport si coniuga alla cultura. Ormai da qualche anno, il circolo ha deciso di ampliare la propria attività sociale con iniziative orientate a far scoprire il patrimonio artistico aretino, promuovendo visite guidate nei luoghi più belli della città. La prossima iniziativa si terrà sabato 13 ottobre, con ben sessanta soci e le loro famiglie che si ritroveranno a Casa Vasari per ammirarne gli affreschi delle sale e le altre opere d’arte realizzate dallo stesso Vasari e da altri artisti toscani del 1500. L’opportunità di godere di una visita al museo guidata e in compagnia ha registrato grande entusiasmo all’interno del Giotto, spingendo gli organizzatori a dividere i partecipanti in due gruppi, con il primo che entrerà alle 17.00 e il secondo alle 18.00, per poi riunirsi alle 19.00 per un aperitivo conclusivo.
L’evento è motivato dall’obiettivo di offrire ai soci del circolo occasioni per stare insieme anche al di fuori di un campo da tennis, andando dunque a condividere non solo la passione per lo sport ma anche momenti comuni dedicati all’arte e alla cultura. La scelta è stata di rimanere all’interno della città e di valorizzarne i suoi tesori, stimolando la visita di luoghi meno conosciuti ma comunque ricchi di storia e di opere d’arte. Ecco così l’idea di far tappa a Casa Vasari, residenza di pregio del noto pittore, architetto e storico che, pur trovandosi in pieno centro storico, rappresenta un patrimonio ancora scarsamente conosciuto da parte di molti aretini. «Il Giotto si farà sempre più spesso promotore di queste iniziative – commenta Riccardo Boncompagni, consigliere delegato alle attività sociali. – Lo scorso anno abbiamo visitato Casa Museo Ivan Bruschi, mentre ora andremo a Casa Vasari: in entrambi i casi abbiamo registrato il sold out, a testimonianza di un gruppo di soci che ha desiderio di stare insieme, di scoprire la città in cui vive e di condividere comuni esperienze culturali».

blog comments powered by Disqus