L'Accademia Karate Casentino conquista un bronzo all'Open d'Italia

Un bronzo internazionale consacra il settore giovanile dell’Accademia Karate Casentino. Cinque ragazzi della società con sede a Rassina hanno combattuto a Riccione all’Open d’Italia che, giunto alla diciannovesima edizione, ha visto lottare quasi...

Accademia Karate Casentino - Open d'Italia (1)

Un bronzo internazionale consacra il settore giovanile dell’Accademia Karate Casentino. Cinque ragazzi della società con sede a Rassina hanno combattuto a Riccione all’Open d’Italia che, giunto alla diciannovesima edizione, ha visto lottare quasi 1.700 atleti di 250 società da tutta la penisola, dall’estero e dalle nazionali. La squadra casentinese, guidata dal maestro Luca Boldrini, è scesa sul tatami con alcuni dei suoi migliori rappresentanti che, divisi nelle varie categorie, hanno avuto la possibilità di misurarsi in una gara di assoluto prestigio.

3° posto nei -47kg della categoria Under14. Michela ha vissuto un’esaltante cavalcata che le ha regalato la gioia del bronzo. La ragazza, allenata anche da Corrado Sorrentino nella palestra di Capolona, ha perso il primo incontro contro la vincitrice dell’oro, ma è stata poi ripescata ed ha vinto tre combattimenti consecutivi che le hanno permesso di festeggiare la medaglia.

Un bel piazzamento anche per Andrea Cherubini che, nei -63kg dei Cadetti ha: vinto 4 incontri, pareggiato uno e, infine, perso la finale del bronzo, accontentandosi del 5° posto.

Tanto rammarico invece per la prematura eliminazione di Filippo Oretti, la punta di diamante dell’Accademia Karate Casentino che ha combattuto nei -84kg degli Assoluti contro un atleta della Polizia di Stato. Portatosi in vantaggio per 7-2 è stato squalificato a pochi secondi dal termine dell’incontro a causa di una somma di ammonizioni.

Nei -47kg della Under14 spicca il risultato di Elisa Liguri che, dopo aver vinto il primo combattimento, si è arresa di fronte alla finalista della sua categoria e nel successivo ripescaggio è arrivata fino al 7° posto.

A chiudere la squadra dell’Accademia Karate Casentino presente all’Open d’Italia c’era anche Eleonora Salvi che è uscita al primo turno nei -54kg dei Cadetti.

La gara di Riccione ha rappresentato un test di altissimo livello in vista dei prossimi impegni degli atleti casentinesi e, tra questi, spiccano i Campionati Italiani Assoluti che sabato 14 aprile vedranno Oretti mettersi alla prova al PalaPellicone di Lido di Ostia nella più importante competizione nazionale con l’ambizione di arrivare ad una medaglia tricolore. Il fine settimana successivo sarà invece la volta dei Cadetti, con Liguri, Salvi e Francesco Polidori che a Pisa disputeranno la fase di qualificazione per i Campionati Italiani di categoria. «Nell’Accademia Karate Casentino stanno crescendo tanti giovani di valore - spiega Boldrini, - a cui stiamo iniziando a far vivere esperienze internazionali come l’Open d’Italia. In questa difficile competizione abbiamo lasciato il segno centrando il bronzo con Farsetti e imponendoci in tanti altri incontri, confermando così di essere competitivi ad alti livelli, in categorie diverse e con tanti atleti».

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • Lo zenzero fa bene, ma non sempre: quando e perché non va consumato

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

  • Schianto all'alba in Valdichiana. Due feriti, uno è in gravi condizioni

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento