La Baldaccio alza la Coppa Italia. Roselle sconfitto ai rigori (4-5)

La Baldaccio Bruni entra nella storia e dopo 120′ di emozioni supera il Roselle ai rigori. Grande prova dei ragazzi di Andrea Benedetti.

Matteo Marzotti
Matteo Marzotti
Invia per email  |  Stampa  |   11 gennaio 2017 19:00  |  Pubblicato in Sport, Calcio


Questa volta ci sono solo sorrisi in casa Baldaccio. Il team biancoverde cancella il ko in finale del 2013 e contro il Roselle mette in campo cuore, grinta e determinazione che alla fine valgono dal dischetto la prima Coppa Italia di Eccellenza.

Alle “Due Strade” la temperatura è più che invernale e il terreno di gioco non aiuta le due formazioni. Il Roselle dell’ex Grosseto Consonni e dell’ex Pianese Nieto, capolista del girone A, scende in campo con i favori del pronostico. La Baldaccio dal canto suo però non si lascia intimorire. Mister Benedetti conferma il 4-3-3 chiedendo applicazione e sacrificio. Detto fatto ed ecco una Baldaccio impeccabile in difesa nel primo tempo e con un Nicola Terzi in grande spolvero. L’ex Arezzo al 12′ sfrutta la sponda di un generoso D’Urso per mettere la palla all’angolino. Un autentico eurogol festeggiato con tutti i compagni. Si va al riposo con il vantaggio aretino decisamente meritato.

Ad inizio ripresa girandola di emozioni. Il Roselle pareggia con Faenzi, complice una devizione che taglia fuori Giovagnoli. Tre minuti dopo Bindi sfrutta un retropassaggio errato verso Cipolloni per evitare il numero uno grossetano e appoggiare in porta il pallone del 2-1. Passano due minuti ed ecco il pari: Consonni dal limite su punizione non perdona e fa 2-2. Si va ai supplementari.
La Baldaccio sbanda ma non crolla con le parate decisive di Giovagnoli, tra i migliori in campo insieme a Poponcini, Terzi e Bindi. Quadroni prova per ben due volte ad evitare i tiri dagli 11 metri ma non ha fortuna.



La lotteria dei calci di rigore premia gli uomini di mister Benedetti. Nieto e Quadroni non sbagliano. E’ il turno di Raito che centra la traversa. Per la Baldaccio Angelucci non sbaglia così come Vento per il Roselle. L’errore di Rosati infonde speranza ai grossetani ma dal dischetto Saloni fallisce mentre D’Urso per la Baldaccio no. Cosimi calcia il rigore decisivo ma un super Giovagnoli si distende e per la Baldaccio è il momento di far festa insieme ai propri tifosi.

ROSELLE (4-2-3-1): Cipolloni; Bartalucci (38′ st Del Nero), Mesinovic, Ciolli, Rosati; Consonni (1′ sts Vento), Saloni; Faenzi (31′ st Cosimi), Ferrari, Raito; Nieto.
A dispozione: Di Roberto, Franchi, Annunziata.
Allenatore: Michele De Masi.

BALDACCIO (4-3-3): Giovagnoli; Minocci (9′ st Ricci), Angiolucci, Poponcini, Guerri L.; Bindi, Rosati, Andreoli; Quadroni, D’Urso, Terzi.
A disposizione: Guerri C., Bruni, Castiglione, Rossi, Tizzi, Ruggeri.
Allenatore: Andrea Benedetti.
ARBITRO: Iacobellis di Pisa.
RETI: pt 12′ Terzi; st 2′ Faenzi, 5′ Bindi, 7′ Consonni.
Note – Recupero: 3′ + 2′. Angoli: 3-9. Ammoniti: Consonni, Andreoli, Terzi, Angiolucci, Del Nero, Guerri L., Nieto.

Twitter @MatteoMarzotti

blog comments powered by Disqus