Giudice Sportivo: mano pesante per Alberoro, Ambra e Lucignano

Chi domenica scorsa aveva seguito il live dai campi di calcio dilettanti si aspettava la mano pesante del Giudice Sportivo e così è stato. L'ammenda più elevata è toccata all'Alberoro. Ad Ambra erano di scena la capolista contro i rossoblù...

Arbitro_guardalinee

Chi domenica scorsa aveva seguito il live dai campi di calcio dilettanti si aspettava la mano pesante del Giudice Sportivo e così è stato.

L'ammenda più elevata è toccata all'Alberoro. Ad Ambra erano di scena la capolista contro i rossoblù della valdichiana. Al 90' sul punteggio di 2-0 per i padroni di casa i sostenitori delle due squadre vengono a contatto. A sedare gli animi in prima battuta ci prova il sindaco di Bucine Pietro Tanzini che cade a terra. Alla fine tutto torna alla normalità grazie all'intervento dei carabinieri. Il Giudice Sportivo tenuto conto del referto arbitrale ha comminato 800 euro di multa all'Alberoro e 160 euro all'Ambra.

In Promozione stangato il Lucignano. Non è andata meglio a Lucignano dove la “rissa tra sostenitori locali e ospiti” aveva costretto l'arbitro a interrompere il gioco per alcuni minuti. Ecco quindi 250 euro di ammenda a testa per le due formazioni. Sempre in Promozione sono arrivati 90 euro di multa all'Olimpic Sansovino per “contegno minaccioso verso giocatori avversari”.

In Seconda Categoria sono invece 350 gli euro di multa inflitti alla Capresana per contegno minaccioso verso l'arbitro e un calciatore avversario. Per quanto riguardo le squalifiche un dirigente del Rassina dovrà restare fuori dal rettangolo verde fino al prossimo 25 maggio perché:

"Allontanato per aver abbandonato la propria posizione di guardalinee al fine di protestare contro la panchina avversaria, dopo la notifica prendeva per un braccio il D.G., senza procurargli dolore, e cercava di trascinarlo verso la panchina di cui sopra senza intenti lesivi ma solo per accertare il comportamento tenuto dai componenti della stessa. L'arbitro era costretto a divincolarsi dalla suddetta presa".

Nei campionati giovanili regionali la formazione dei Giovanissimi del Santa Firmina paga con 120 euro il "contegno offensivo e minaccioso verso il direttore di gara".

Twitter @MatteoMarzotti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Sfida "spaccatesta": genitori in allarme. Il violento gioco di moda sui social

  • Le dieci regole d’oro contro il Coronavirus: il decalogo delle farmacie aretine

  • Coronavirus, sospese gite scolastiche e uscite d'istruzione

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento