Fitness in acqua, la Chimera Nuoto apre i nuovi corsi

Gli allenamenti partono giovedì 14 settembre ad Arezzo e lunedì 18 settembre a Foiano della Chiana. Il programma delle discipline è particolarmente variegato: le novità sono GymBike ed Idrokinesi

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   13 settembre 2017 11:22  |  Pubblicato in Sport, Altri sport


I palazzetti del nuoto di Arezzo e di Foiano della Chiana tornano ad animarsi con gli allenamenti a tempo di musica del fitness in acqua. L’organizzazione dei corsi, curata in entrambe le strutture dalla Chimera Nuoto, si sviluppa attraverso un nutrito programma di discipline che da questa stagione è stato riorganizzato per migliorare la proposta sportiva ed è stato ulteriormente arricchito con le novità della GymBike e dell’Idrokinesi. Tutte le lezioni prenderanno il via ad Arezzo da giovedì 14 settembre e a Foiano da lunedì 18 settembre, rivolte a uomini e donne di ogni età che potranno scegliere tra tante attività diversificate a seconda dell’intensità, delle metodologie di allenamento, della tipologia di esercizi, dell’altezza della piscina, delle zone del corpo interessate e degli attrezzi utilizzati.

«Questa varietà – commenta Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto, – configura il fitness in acqua come uno sport adatto a tutti, anche a chi non sa nuotare dal momento che è previsto l’utilizzo di attrezzi galleggianti, che permette di raggiungere i più diversificati obiettivi: ritrovare la forma, perdere peso, recuperare da infortuni, stare in compagnia, o integrare la preparazione di altre discipline».

Dai più recenti Acqua Dren (con movimenti articolari per il drenaggio dei liquidi) e Jump (con il tappeto elastico) è possibile passare alle attività più soft e tradizionali come l’AcquaGym (che si svolge a corpo libero) e la Ginnastica Dolce (adatta per chi ha problemi di mobilità), mentre l’AquaCircuit si sviluppa attraverso percorsi tra corpo libero, piccoli attrezzi e grandi attrezzi come bike, tapeis roulant e tappeti acquatici.

I due corsi maggiormente innovativi sono il GymBike che alterna l’utilizzo in acqua delle biciclette e la ginnastica tradizionale, e l’Idrokinesi tenuta dal massofisioterapista casentinese Emanuele Cherubini per sfruttare le caratteristiche dell’ambiente acquatico per curare deficit muscolari, riacquistare movimenti articolari, recuperare da un trauma o da un intervento, curare artrosi e altre patologie. Un programma specifico, inoltre, sarà rivolto alle future mamme e alle neomamme, con la ginnastica per gestanti pre e post partum che permette di continuare a fare attività fisica in un ambiente privo di traumi per preparare il corpo al parto e per riabilitarne poi tutte le funzioni. I corsi di fitness si svolgono dal lunedì alla domenica, dalla mattina alla tarda sera: ognuno può organizzare il proprio programma di allenamenti, integrando e alternando le varie attività, con la possibilità di cambiare ogni volta la tipologia e l’intensità della lezione.

«Il fitness in acqua – aggiunge Magara, – è organizzato per permettere a uomini e donne, giovani, adulti e anziani, di individuare la tipologia di allenamento più adatta al loro fisico e alle loro esigenze. Queste discipline, tra l’altro, si svolgono in un ambiente chiuso e temperato, rappresentando dunque una valida possibilità in vista dei mesi più freddi».

blog comments powered by Disqus