Espulsi per offese minacciano l'arbitro dalla tribuna. Sei turni a due 16enni

Non è bastato il cartellino rosso a fermare le offese di due baby calciatori della Tuscar. Il campionato è quello Allievi provinciali. I padroni di casa della Tuscar ospitano i pari età del Soci Casentino. La partita, stando al punteggio finale...

Arbitro_guardalinee
Non è bastato il cartellino rosso a fermare le offese di due baby calciatori della Tuscar. Il campionato è quello Allievi provinciali. I padroni di casa della Tuscar ospitano i pari età del Soci Casentino.

La partita, stando al punteggio finale, è a senso unico. Il punteggio al triplice fischio sarà di 6-1 per gli ospiti in casa del fanalino di coda.

Ad influire nel match però è stato anche il comportamento di due giocatori gialloverdi. Per entrambi è arrivata la stessa sanzione: sei turni di squalifica.

Il primo di questi "espulso per comportamento reiteratamente offensivo nei confronti del direttore di gara, dopo il suo allontanamento dal terreno gioco si posizionava in tribuna reiterando le offese e minacciando il direttore di gara".




Stessa sorta per il suo compagno di squadra che "espulso per comportamento irriguardoso nei confronti del direttore di gara, dopo la notifica del provvedimento lo offendeva. Reiterava nel comportamento offensivo una volta posizionatosi in tribuna proferendo altresi frase minacciosa nei confronti del medesimo".

Articoli correlati:
Monsigliolo-Pestello: si ripete ma intanto per il capitano dei cortonesi la stagione è finita

Twitter @ArezzoNotizie



Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Vanno a funghi e trovano un tesoro: 45 chili di porcini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento