Diritti tv Lega Pro, al via le trattative private

Ore 17:30 - E' terminata senza offerte la procedura relativa alla vendita dei diritti della Lega Pro relativamente ai pacchetti “Posticipi”, strada percorsa da anni da Rai Sport al prezzo minimo di 800mila euro, e “Tutto clubs” e consente la messa...

lega_pro2
Ore 17:30 - E' terminata senza offerte la procedura relativa alla vendita dei diritti della Lega Pro relativamente ai pacchetti “Posticipi”, strada percorsa da anni da Rai Sport al prezzo minimo di 800mila euro, e “Tutto clubs” e consente la messa in onda delle partite in casa e in trasferta di sei squadre, due per ciascun girone, al prezzo minimo di 1 milione e 300mila euro. Adesso la Lega Pro inizierà i colloqui con i soli broadcaster che hanno manifestato interesse.



"La Lega Pro informa che, terminata senza aggiudicazione la fase dell’invito ad offrire nell’ambito della procedura relativa alla commercializzazione dei pacchetti di diritti audiovisivi “A” e “B” per la stagione sportiva 2016-17 - si legge in una nota - si apre oggi la fase della trattativa privata. Per tali motivi, la Lega Pro invita gli operatori della comunicazione a comunicare la loro manifestazione d’interesse entro e non oltre le ore 18:00 del 24 agosto 2016. Decorso tale termine, la Lega Pro inizierà i colloqui con i soli broadcasters che hanno manifestato interesse alla acquisizione.






Ore 12:00 - Nel pomeriggio saranno assegnati i due pacchetti relativi ai diritti tv del campionato e il colosso di Murdoch potrebbe essersi fatto avanti.
La Lega Pro ha pubblicato nei giorni scorsi il bando per i diritti tv proponendo due opzioni. La prima è quella denominata “Posticipi”, strada percorsa da anni da Rai Sport al prezzo minimo di 800mila euro.

La seconda opzione prende il nome di “Tutto clubs” e consente la messa in onda delle partite in casa e in trasferta di sei squadre, due per ciascun girone, al prezzo minimo di 1 milione e 300mila euro.
Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è scaduto alle 12 di oggi.

"La Lega pubblicherà sul proprio sito ufficiale, entro le ore 18:00 del 22 Agosto 2016, una comunicazione sull’eventuale assegnazione o, in alternativa e ai fini della manifestazione d’interesse, un invito a partecipare alla trattativa privata".

Sky e Rai potrebbero optare anche per questa soluzione e a quel punto per sei club della ex Serie C tornerebbero ad accendersi i riflettori della pay-tv. Unico inconveniente potrebbero essere le fasce orarie che andrebbero a sovrapporsi in alcuni casi con le partite della serie cadetta e della Serie A.
Le emittenti che invece vorranno accedere al diritto di cronaca, alla sintesi di tutte le partite di una singola società, i costi saranno più contenuti. Si parla infatti di 2mila euro più iva.

Twitter @ArezzoNotizie
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

  • Ambulante scopre e tenta di fermare un ladro: aggredito a pugni in faccia. Malvivente arrestato

  • Coronavirus in due famiglie dell'Aretino, ordinanza di Rossi: "Trasferimenti negli alberghi sanitari o multe"

  • Coronavirus, famiglia contagiata a Piandiscò e altri casi toscani: verso una nuova ordinanza di Rossi

  • Coronavirus, in Toscana 19 nuovi contagi in un giorno: 11 appartengono ad un unico cluster

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento