Dilettanti, si ferma il Castelluccio. In tre accedono ai ripescaggi

Si ferma dopo sette anni di attività la Folgor Castelluccio. La società aretina non ha provveduto ad effettuare l'iscrizione online al prossimo campionato di Seconda Categoria, dichiarando in questo modo la propria inattività almeno per la...

Si ferma dopo sette anni di attività la Folgor Castelluccio. La società aretina non ha provveduto ad effettuare l'iscrizione online al prossimo campionato di Seconda Categoria, dichiarando in questo modo la propria inattività almeno per la prossima stagione. Ma l'elenco delle formazioni dilettanti toscane che hanno rinunciato ad iscriversi al campionato di appartenenza è abbastanza sostanzioso. A poche ore dal termine ultimo per le iscrizioni ai campionati sono tre le formazioni aretine aventi diritto al ripescaggio: Poppi, Circolo Fratticciola e Castiglion Fibocchi.

A questo punto la corsa al ripescaggio è entrata più che mai nel vivo visto che entro lunedì prossimo, 27 luglio, dovranno essere regolarizzate le domande di ammissione alle categorie superiori da parte delle aventi diritto al ripescaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La situazione in Prima Categoria: sale il Poppi. Si sono liberati cinque posti dopo le rinunce di Pianodicoreglia Pescaglia (inattività), La Nuova Polisportiva Novoli (ripartirà dalla Seconda Categoria), Sextum Bientina (solo settore giovanile), Atletico Podenzana e Ribolla (ripartiranno dalla Terza Categoria).

In corsa per uno dei cinque posti rimasti liberi c'è, o per meglio dire c'era visto che ha già regolarizzato la sua posizione, il Poppi. I biancazzurri, incappati nella sconfitta nella finalissima dei play-off di Seconda Categoria contro il Valentino Mazzola, erano annoverati tra le cinque formazioni aventi diritto insieme a Fornoli, Capanne, Floriagafir Bellariva e Saline, formazione sconfitta in finale di Coppa Toscana dal Viciomaggio. La situazione in Seconda Categoria: Fratticciola e Castiglion Fibocchi in pole. Circolo Fratticciola e Castiglion Fibocchi sono pronte a tornare in Seconda Categoria per vendicare le delusioni dell'ultima stagione che le ha viste retrocedere. Il Comitato Regionale Toscana della LND ha stabilito 9 posti disponibili in Seconda Categoria a fronte di ben quattro società che a partire da settembre faranno solo attività giovanile (Aullese, Freccia Azzurra, Ponte a Elsa, Stiava), tre che ripartiranno dalla Terza Categoria (Atletico Forte dei Marmi, Etrusca Vetulonia, Segromigno) e cinque che non hanno provveduto all'iscrizione (Casale Marittimo, Filettole, Folgor Castelluccio, Montaione, Radda in Chianti). Le società aventi diritto al ripescaggio dovranno regolarizzare le iscrizioni ai campionati entro lunedì prossimo 27 luglio, mentre la documentazione cartacea richiesta dalla LND dovrà pervenire al CRT entro giovedì 30 luglio. Adesso l'attenzione si sposta sul prossimo campionato di Terza Categoria visto che Circolo Fratticciola e Castiglion Fibocchi avrebbero dovuto prendere parte al campionato provinciale che da 15 formazioni rischia di passare a 12. Dopo l'addio del Vitiano, forse quello dello Strada, i ripescaggi di Chitignano, Capresana e Badia a Roti, la prossima Terza Categoria potrebbe andare incontro ad un torneo in formato davvero ridotto. Twitter @MatteoMarzotti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

  • Morto durante un giro in moto: l'amico Gamurrini ha tentato di salvarlo. Agnelli: "Sconvolti"

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento