Coppa Italia Eccellenza, la Baldaccio prepara la finale con il Roselle

Mercoledì si assegna il primo titolo della stagione. La Coppa Italia di Eccellenza che vedrà scendere in campo per la finale Baldaccio Bruni e Roselle.

Matteo Marzotti
Matteo Marzotti
Invia per email  |  Stampa  |   10 gennaio 2017 16:50  |  Pubblicato in Sport, Calcio


90′ per scrivere un’altra pagina di storia. La Baldaccio Bruni prepara la trasferta verso lo stadio “Due Strade” di Firenze. In programma (mercoledì 11 gennaio) c’è la finale della Coppa Italia di Eccellenza che vedrà assegnare di fatto da parte del Comitato Regionale Toscana della FIGC il primo trofeo della stagione.

La Baldaccio è attesa a questo incontro dopo il pari ottenuto in campionato in casa della capolista e corazzata Aquila Montevarchi. Il cammino in coppa degli uomini di Andrea Benedetti ha riservato molte più gioie rispetto a quelle del campionato. Dopo aver eliminato al termine del doppio confronto la Castiglionese ecco la vittoria sul Chiusi (1-0), il pari in casa dell’Aquila Montevarchi (1-1) e infine il successo interno contro la Lastrigiana (3-1).
In campionato dopo un periodo iniziale in salita ecco un filotto di risultati utili che ha portato i ragazzi di mister Benedetti a ridosso delle zone nobili della classifica.

Andrea Benedetti
Andrea Benedetti

L’avversario in finale sarà il Roselle formazione che guida il gruppo di A di Eccellenza e reduce da una sconfitta nel primo turno del 2017. Per i grossetani si tratta della seconda finale al “Bruno Buozzi” visto che nell’aprile del 2015 il Roselle prese parte alla finale di Coppa Toscana di Prima Categoria. In quel caso fu un gol di Raito nella ripresa a condannare il Cortona Camucia.
La Baldaccio invece nel 2013 vide sfumare il trofeo in finale sul neutro di Sinalunga contro il San Donato Tavarnelle.

Calcio d’inizio alle 14:30. Il regolamento prevede in caso di parità al 90′ due tempi supplementari. Se dovesse persistere il pari si procederà ai calci di rigore.

La vittoria della Coppa Italia di Eccellenza non solo darebbe lustro ad una delle due formazioni ma di fatto aumenterebbe le possibilità di chiamata dalla Serie D per un eventuale completamento degli organici. Nell’Albo d’Oro della Coppa figurano tre vittorie da parte di società aretine.

L’Albo d’Oro della Coppa Italia di Eccellenza
1991/1992 Livorno
1992/1993 Impruneta Tavernuzze
1993/1994 Impruneta Tavernuzze
1994/1995 Subbiano
1995/1996 Fortis Juventus
1996/1997 Fucecchio
1997/1998 Larcianese
1998/1999 Porcari Montecarlo
1999/2000 Scandicci
2000/2001 Cappiano Romaiano
2001/2002 Subbiano
2002/2003 Montemurlo
2003/2004 Lunigiana
2004/2005 San Donato
2005/2006 Esperia Viareggio
2006/2007 Lunigiana
2007/2008 Barberino
2008/2009 Castelnuovese
2009/2010 Tuttocuoio
2010/2011 Pisa S.C.
2011/2012 Pisa S.C.
2012/2013 San Donato Tavarnelle
2013/2014 Ponsacco
2014/2015 Sangimignano
2015/2016 Larcianese

Twitter @MatteoMarzotti

blog comments powered by Disqus