Viciomaggio-Lucignano scelto lo stadio dello spareggio per la Promozione

Domenica il girone E di Prima categoria conoscerà quale squadra salirà direttamente in Promozione. Appuntamento alle 16

Il Santi Tiezzi di Cortona

Non sono bastate 30 giornate di campionato per decretare la vincitrice del campionato di Prima categoria. E così Viciomaggio e Lucignano, appaiate a quota 65 punti in testa al girone E, devono affidare le speranze di promozione diretta allo spareggio.

Domenica il Viciomaggio ha battuto il Tegoleto per 3-0 mentre il Lucignano ha espugnato Cesa. Due vittorie che hanno lasciato inalterata una situazione nata la domenica precedente quando il Viciomaggio pareggiando ad Ambra è stato agguantato dal Lucignano vittorioso contro lo Spoiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appuntamenti al Santi Tiezzi

Sarà lo stadio del Cortona Camucia ad ospitare la sfida che decretare quale formazione volerà in Promozione. Appuntamento alle ore 16. In caso di parità al 90' spazio ai supplementari ed eventualmente ai calci di rigore.
Da un lato ci sarà un Viciomaggio "rabbioso" per aver perso il vantaggio sull'inseguitrice e con il desiderio di salire per la prima volta della sua storia in Promozione. Dall'altra parte ecco un Lucignano autore di una bella rimonta e che vorrebbe tornare in quella categoria lasciata poche stagioni fa. Quel che è certo è il pubblico delle grandi occasioni pronto a spingere i ventidue in campo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Covid-19: sette nuovi casi nell'Aretino di cui tre in città. Il bollettino della Asl

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento