Sottili tra presente e futuro: “Restare ad Arezzo? Direi subito di sì, ma non dipende solo da me”

Stefano Sottili parla del proprio futuro. “Fondamentalmente direi subito di sì – spiega il tecnico – però ci sono varie situazioni da valutare”.

Matteo Marzotti
Matteo Marzotti
Invia per email  |  Stampa  |   21 aprile 2017 23:23  |  Pubblicato in Sport, Calcio


Mister lei resterà ad Arezzo anche il prossimo anno? A tre giornate dalla fine la domanda sul rinnovo di contratto, se il tecnico resterà o meno,tocca a Stefano Sottili.

La testa è solo su queste ultime tre partite e sui playoff, adesso pensiamo solo a questo – spiega Sottili che poi aggiunge – anche perché nel mio contratto è previsto il rinnovo automatico in caso di promozione. Guadagnare così la conferma sarebbe stupendo. Tutti gli altri discorsi possono aspettare il finale di stagione. Vi posso comunque dire che nelle scorse settimane ho parlato con la società”.

Lei resterebbe ad Arezzo anche senza promozione i Serie B?

“Sì, ma non dipende solo da me – prosegue Sottili – c’è però da valutare varie situazioni. C’è da capire cosa vorrà fare la società, se a me arriveranno altre offerte o meno e soprattutto se proseguirà il progetto intrapreso. C’è la possibilità di crescere ad Arezzo migliorando quanto costruito quest’anno. C’è una base solida da cui poter ripartire la prossima stagione chiaramente c’è anche da lavorare sul fronte impianti e strutture”.


Twitter @MatteoMarzotti

blog comments powered by Disqus