Mercato Arezzo, priorità agli under. Il Cavallino segue Raja e Caso

Piace il regista classe 2000 ex Albissola. Per l'attacco invece c'è l'esterno Caso, nell'ultima stagione al Cuneo

Gabriele Raja, classe 2000

L’attenzione è tutta sui giovani in questa prima parte di mercato. Così almeno stando ai rumors raccolti attorno al Cavallino. Da Viale Gramsci smentiscono in maniera secca l’interesse per attaccante del calibro di Masucci e Pesenti oltre che di Saraniti. Nessuna smentita invece per i nomi di tre giovani, tutti under, più che idonei ad un progetto incentrato sul 4-3-3 e disponibili anche in caso di 4-4-2.

Un regista classe 2000

Il primo nome accostato all’Arezzo è quello del centrocampista classe 2000 Gabriele Raja. Scuola Genova, Raja è passato all’Albissola nell’estate del 2017 giocando 28 partite in serie D impreziosite da tre reti. Lo scorso anno, alla prima stagione tra i pro con i liguri appena 18enne, ecco altre 26 presenze con un gol all’attivo. Niente male per un centrocampista definito grintoso e d’ordine dagli addetti ai lavori, in grado di giocare sia in una mediana a tre che a quattro. Raja piace all'Arezzo ma il Cavallino non è l'unica società a seguire il giocatore.

L'estro di Caso per l'attacco

Dei tre è forse il giocatore più “famoso”. Attaccante esterno classe 1998, Giuseppe Caso è un prodotto del vivaio della Fiorentina a cui venne segnalato dal padre di Federico Bernadeschi. Con la maglia viola ha vinto il premio come miglior giocatore al torneo Niccolò Galli e segna a raffica negli Allievi Nazionali Lega Pro prima di passare in Primavera dove viene schierato come punta esterna nel 4-3-3. La scorsa estate il passaggio al Cuneo dove è sceso in campo 26 volte trovando un gol e due assist. Il 30 giugno è scaduto il suo contratto con la Fiorentina, dalla quale potrebbero arrivare ulteriori rinforzi nei prossimi giorni.

Tra i giocatori accostati al Cavallino c'è anche il classe 1999 Manuel Bokoko, un giocatore che nell’ultima stagione con la maglia del Bastia ha messo insieme 33 presenze e segnando anche due reti. Nato ad Assisi e con Paul Pogba come idolo, Bokoko era arrivato al Bastia nel 2017 e in biancorosso è stato allenato dall’ex amaranto Luca Grilli. Nelle ultime settimane si è parlato anche di un interessamento del Parma per lui che si è messo in luce con le rappresentative regionali abbinando forza fisica a una buona tecnica di base.

Tre profili che dimostrano l'interesse primario del Cavallino nel trovare under utili alla causa e consoni al progetto tecnico di Di Donato. Soprattutto tre giocatori che andrebbero a infoltire due reparti che hanno registrato la partenza di giocatori in importanti come Brunori oltre a quelle di Serrotti, Remedi, Benucci e con Basit e Buglio sul piede di partenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • "E' il bar della droga". Il questore di Arezzo lo chiude 10 giorni

  • Aleandra Checcacci è stata ritrovata: è ricoverata all'ospedale di Saronno. Era scomparsa dal 31 luglio

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • Salvini contro Scanzi: "Ossessionato da me e dalla Lega". Il giornalista: "Il mio libro gli dà fastidio"

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento