Mancini in tribuna a Pontedera, La Cava: "Non è la prima volta. Ci fossero aretini con il suo entusiasmo"

L'ultimo proprietario della A.C. Arezzo in tribuna al Mannucci ha assistito all'incontro del Cavallino insieme al direttore generale Pieroni.

Pieroni e Mancini a Pontedera

Non è passata inosservata la presenza di Piero Mancini sugli spalti del Mannucci. L'ex presidente del Cavallino, ultimo proprietario dell'Ac Arezzo, ha seguito la partita insieme a Pieroni, poco di stante da La Cava. Molto più lontano Massimo Anselmi che di La Cava è socio al 20 per cento nel club amaranto. Ma d'altronde le frizioni societarie uscite alla scoperto in settimana si sono vista eccome al Mannucci.

Anselmi ha assistito in disparte all'incontro. Prima però durante il riscaldamento degli amaranto la stretta di mano con Dal Canto e poi il passaggio sotto al settore ospiti. Qualche applauso, il dialogo con alcuni tifosi e poi l'ingresso in tribuna. Più tardi è stata la volta di Pieroni, Testini e La Cava sotto il settore con applausi leggermente più nitidi e forti. In tribuna però la distanza avvertita, e vista in campo, non è scomparsa. Anselmi Poco più in là La Cava, Pieroni e Mancini. 

"Guardate che non c'è alcun mistero - taglia corto La Cava - Mancini non lo conoscevo, mi è stato presentato da Pieroni come uno dei più importanti presidenti della società amaranto. Non è la prima volta che segue una partita dell'Arezzo. Questa estate era a Pesaro quando abbiamo disputato un'amichevole e poi ha visto anche altre partite. Non c'è altro. Semmai ce ne fossero di aretini con il suo stesso entusiasmo. Con me si è sempre dimostrato corretto e sincero".

Quindi non c'è alcun legame con le divergenze in società?

"Direi proprio di no".

Si è parlato di condivisione per risolvere certe frizioni, OA e Anselmi hanno chiesto di convocare quanto prima un cda.

"E sarà fatto però va tenuto conto anche degli impegni dell'azionista che ha il 79 per cento delle quote. Vivo e lavoro tra Perugia e Roma, non sono tutti i giorni ad Arezzo. Sono disponibile a convocare un cda ma tenendo conto delle esigenze dell'azionista di maggioranzaRiguardo alla condivisione io penso che serve fare anche chiarezza e capire se c'è la volontà di proseguire questo impegno oppure noA breve pagheremo gli stipendi e farò fronte alla scadenza di metà marzo dove oltre a stipendi e contributi ci sono anche tasse legate al prossimo campionato che dobbiamo pagare. Si tratta di una scadenza tra le più importantiNon dimentichiamoci poi un aspetto: a fine stagione le società di calcio non devono presentare debiti per potersi iscrivereIo ci metto entusiasmo oltre a soldi e vi garantisco che la società è sana". 

Quanto è amareggiato per il pari di ieri?

"Purtroppo iniziano a essere molti i pareggi anzi le volte che siamo stati raggiunti dopo essere passati in vantaggio. Abbiamo perso credo almeno sei punti nelle ultime partite. Però la squadra ha una mentalità offensiva ed esprime un gioco piacevole. Stiamo tranquilli, ci rifaremo".

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tragedia a Pinarella, Giovanna sbalzata dall'auto e morta sul colpo. L'amica in rianimazione

  • Cronaca

    Strada pericolosa a Indicatore. Il Comune: "Non possiamo fare un attraversamento rialzato. Metteremo le luci"

  • Salute

    Guardia medica: niente pausa per Pasqua. Gli orari ad Arezzo e nelle vallate

  • Cronaca

    Auto in fiamme nel parcheggio della ex caserma Cadorna

I più letti della settimana

  • Tragedia in provincia di Arezzo: muore in casa a 21 anni

  • Calcio, tutte le classifiche dei campionati dalla serie C alla Seconda categoria

  • Schianto all'alba a Pinarella, muore 29enne aretina. Arrestato il guidatore dell'altra auto: era ubriaco

  • Frontale all'alba al Torrino: tre feriti, grave una ragazza di 26 anni

  • Paese sconvolto per la morte di Sofia Panconi, continua la profilassi

  • Striscia, gaffe a Cortona: "Si vede il lago di Bracciano" ma è il Trasimeno. Rivolta social: "Tapiro a Staffelli"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento