Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

La Cava: "Su Le Caselle progetto ambizioso. Londrosi è un amico"

"Un progetto ambizioso" lo definisce Giorgio La Cava, che è stato seguito anche da Londrosi ex dg del Pavia e del Pro Piacenza

 

"Un progetto ambizioso non solo per l'Arezzo ma per la città". Giorgio La Cava definisce così il crowdfunding che ha come fine quello di ristrutturare Le Caselle. Un progetto nato in estate e che è stato portato avanti con The Best Equity con la quale ha tenuto i rapporti Massimo Londrosi, oggi presente nella sala convengni dell'Hotel Planet.

Londrosi vanta diverse esperienze nel mondo del calcio. Il suo nome è legato soprattutto a due club come Pavia, di cui denunciò al Fatto Quotidiano le anomalie dei bilanci, e Pro Piacenza, di cui è stato direttore generale per un brevissimo periodo scagliandosi contro l'operato della proprietà e chiedendo a gran voce alla Lega Pro di prendere provvedimenti per quanto stava accadendo.

"Londrosi è un amico - spiega La Cava - ci siamo conosciuti pochi mesi fa e mi sono subito trovato bene con lui. Frequento poche persone, solo quelle con cui mi trovo bene. Lui è di Pavia e dovendo seguire il progetto con The Best Equity che ha sede a Legnano ci ha dato una mano. Se ha un ruolo in società? No assolutamente, è solo un mio amico".

Presidente adesso serve l'ok di Orgoglio Amaranto.

"Mi auguro e spero di Orgoglio Amaranto firmi - prosegue il presidente anche perchè lo statuto dell'Arezzo parla chiaro: serve l'unanimità per procedere. E' uno statuto che io stesso ho voluto per evitare che in futuro accadessero situazioni spiacevoli. Credo che alla fine tutto andrà per il verso giusto. Questo è un progetto ambizioso che non è solo per l'Arezzo ma per la città".

C'è stato un chiarimento, anche perchè si pensava che a Le Caselle avrebbe dovuto pensare la Melograno.

"C'è stato un fraintedimento. La Melograno ci sta dando una mano e sono contento, ma sarebbe impensabile che siano loro  ad occuparsi della ristrutturazione de Le Caselle. Adesso speriamo tutto possa andare epr il verso giusto. Già raggiungere il prim ostep (500mila euro) sarebbe un bel risultato".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento