Juventus U23-Arezzo 1-0, le pagelle. Si salva solo Pissardo

Incolpevole sul gol, decisivo nel primo tempo: l’estremo difensore unica nota lieta in una giornata grigia

Pissardo

Le pagelle degli amaranto dopo la sfida con la Juventus Under 23.

PISSARDO 6,5 - Sul gol poteva ben poco vista la traiettoria disegnata da Zanimacchia. Nel primo tempo è decisivo quando sceglie il tempo giusto per fermare Olivieri oltre a risolvere anche qualche situazione non proprio ottimale sui retropassaggi dei compagni.

LUCIANI 5,5 - Partita opaca del terzino amaranto che su Zanimacchia poteva forse raddoppiare chiudendo la diagonale. Poca spinta contro un avversario che in quanto a corsa gli ha tenuto testa.

BORGHINI 5 - L’errore su Zanimacchia non è da lui. Perdere contatto dentro l’area e veder girare l’avversario in quel modo non può che non indicare negativamente in pagella. 

BALDAN 4,5 - Oltre all’uscita a vuoto su Clemenza che lo porta largo c’è anche l’altro erroraccio con Toure che gli sradica il pallone dai piedi e per poco non trova il gol. Un passo indietro rispetto a domenica scorsa.

CORRADO 5,5 - E’ anche lui in parte responsabile del gol quando inverte la posizione con Baldan e resta a metà strada. Partita in cui si vede poco in fase di spinta. 

BELLONI 5,5 - Qualche spunto interessante ma solo a metà campo. E’ guardato e contrastato a dovere e non riesce a servire i compagni in attacco.

FOGLIA 5,5 - La corsa non manca, l’apporto alla costruzione del gioco sì complice anche una Juve che pressa il primo portare per non far ragionare nessuno e di palloni giocabili ne arrivano pochi.

PICCHI 5 - Il tackle su Toure nei primi 10’ lascia presagire un partita giocata con la sciabola, poi però colleziona errori e falli evitabili. Mancava dal primo minuto dal 1° dicembre. Quella contro la Juventus è forse un’occasione sprecata per vedere il vero Picchi di cui tutti parlano un gran bene (dal 40’ st ROLANDO ng).

CASO 5,5 - Un solo dribbling dei suoi a inizio ripresa che per poco non diventa gol, ma anche lui come la squadra non brilla e l’incaponirsi con giocate personali non aiuta quando hai avversari che sul piano della velocità possono controllarti (32’ st PIU 5,5 - Uno scampolo di partita senza riuscire a portare brio alla manovra sull’esterno).

CUTOLO 6 - L’unico a rendersi pericoloso con una conclusione per tempo: una a fil di palo e l’altra sulla traversa. La sensazione è che se non si accende lui lì davanti l’Arezzo fa fatica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GORI 5 - La Juve da squadra a cui aveva siglato buona parte dei suoi gol quando era nelle giovanili viola sembra essere diventata bestia nera. Rigore fallito all’andata, prova anonima oggi dove viene servito poco e sempre spalle alla porta. Dopo la Pianese un’altra domenica no (24’ st MESINA 5,5 - La volontà non manca, palloni giocabili sì ma non solo per demeriti propri).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Sveglia prima dell'alba e naso all'insù: ecco come non perdersi la cometa Neowise

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Coronavirus, nuovo caso in Valdichiana: si tratta di un minore. Asl al lavoro per ricostruire i contatti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento