Arezzo calcio, l'ex presidente Ferretti condannato per diffamazione

Si è chiuso il primo grado del processo. I fatti risalgono ad una conferenza stampa del 2015

Mauro Ferretti

Mauro Ferretti, presidente dell'Arezzo dal 2013 al dicembre 2017, è stato condannato per diffamazione. Il processo di primo grado si è chiuso questo pomeriggio ad Arezzo dopo una lunga serie di udienze che hanno permesso di sentire in aula vari testimoni, tra cui ex dirigenti del Cavallino, politici e giornalisti in merito a quanto accadde nel 2015.

Ferretti durante una conferenza stampa si lamentò di alcune mail con le quali l'ufficio sport del Comune di Arezzo, diretto dalla dottoressa Anna Lisa Biagini, intimava al club interventi sulla struttura dello stadio Comunale. Ferretti nell'occasione pronunciò la frase incriminata da cui è scaturita la querela da parte della dirigente, rappresentata dall'avvocato Roberto Piccolo di Arezzo.

Dopo aver visionato nuovamente il file video di quella conferenza stampa è arrivata la sentenza di primo grado con la condanna di Mauro Ferretti, assente in aula, e rappresentato dall'avvocato Giovanni Levati. All'ex presidente amaranto è stato intimato il pagamento di 1.000 euro di multa, delle spese legali e di 2.000 euro di risarcimento alla parte civile. Tra 15 giorni le motivazioni e la possibilità di presentare appello.

L'ex presidente Ferretti, assistito dal suo legale, ha già annunciato che farà ricorso in appello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Da Arezzo al Grande Fratello: Jacopo Poponcini nella casa più spiata d’Italia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento