Frenata per Burzigotti, il Fano spinge per Cheddira. Arezzo al lavoro per la Pianese

Il difensore questo pomeriggio si è allenato in viale Gramsci. Il Fano non molla per Cheddira mentre l'Arezzo prepara il ritorno in campo

Cheddira in azione contro il Castello Calcio

Era presente anche Lorenzo Burzigotti in viale Gramsci questo pomeriggio. Il centrale è tornato ad Arezzo dopo essersi allenato la scorsa settimana, per alcuni giorni, con il Fano. I granata hanno tra gli obiettivi quello di irrobustire il reparto arretrato ed avevano messo gli occhi su Burzigotti, impiegato da Di Donato solo nella sfida con la Turris in coppa e frenato da problemi fisici. Questo pomeriggio il difensore originario di Sansepolcro era insieme ai compagni di squadra sul campo Zampolin dove si sono allenati i vari Votino, Choe, Laneve e tutti gli altri elementi inseriti nell'elenco dei partenti. Un segnale che forse la trattativa che avrebbe portato Burzigotti al Fano ha registrato una frenata.

Intanto sul campo Lebole mister Di Donato ha diretto una allenamento incentratto sulla parte tattica in previsione della Pianese che arriverà domenica alle 17:30 al Comunale. Il tecnico ha provato il consueto 4-4-2 dove l'unico ballottaggio aperto è quello tra Piu e Rolando per sostituire lo squalificato Belloni. All'appello mancherà anche Volpicelli, alle prese con un fastidio al ginocchio sinistro. Designata la terna di Arezzo-Pianese. Arbitro dell'incontro Giuseppe Collu di Cagliari che non ha precedenti con la Pianese mentre vanta un solo incrocio con l'Arezzo che risale allo scorso 27ottobre (Arezzo-Giana Erminio 2-0). Gli assistenti saranno Edoardo Federico Cleopazzo e Gianluca Matera di Lecce.

Sul campo Lebole erano presenti anche Cheddira e Raja che possono lasciare l'Arezzo. Per Raja (classe 2000) si parla di una cessione in prestito. Il centrocampista è legato fino al 2021 al Cavallino e davanti a lui si aprirebbe la possibilità di andare a fare esperienza altrove, restando comunque in terza serie. Su Cheddira c'è il Fano. Dalle Marche parlano di un affare voluto fortemente dal tecnico Alessandrini e che addirittura i granata attendono il classe 1998,  di proprietà del Parma, già nelle prossime ore in città. C'è però da considerare due aspetti. Il primo quello legato al fatto che Cheddira nelle ultime tre giornate è rimasto in panchina e che il Parma potrebbe dire sì al trasferimento al Fano per garantirgli maggiore minutaggio. C'è però anche l'Arezzo che vorrebbe trattenere il giocatore perchè, anche senza aver segnato, è ritenuto tatticamente utile al progetto tecnico, senza dimenticare che rispetto a Mesina (di proprietà del Cavallino) Cheddira è un under utile ad ottenere i contributi del minutaggio.

In uscita ci sono poi da piazzare i vari Laneve, Votino, Barbini, Sbarzella, Choe e Bargiggia. Poi si potrà pensare a trovare qualche rinforzo, magari per il reparto arretrato e per la mediana. Un regista ad esempio potrebbe essere utile alla causa. Anche perchè tolti Foglia e Tassi lì in mezzo l'Arezzo ha giocatori soprattutto di interdizione come Picchi e Volpicelli oltre a Benucci. "Prendere tanto per prendere non serve" ha detto Di Donato. Tradotto, l'Arezzo se opererà movimenti in entrata lo farà con oculatezza e soprattutto nell'ultima settimana di mercato anche per il momento l'attenzione è tutta rivolta ai movimenti in uscita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Sparisce anche la farina dagli scaffali Esselunga. "Qui si sta esagerando"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento