La Lega Dilettanti ha deciso: promozioni e retrocessioni in D. Libertà ai comitati regionali, così farà la Toscana

In Lega Pro salgono Grosseto e Lucchese, retrocedono in quattro. Dall'Eccellenza alla Terza decideranno i comitati regionali. Così opererà la Toscana

Un Consiglio Direttivo fiume quello della Lega Nazionale Dilettanti (Lnd) che si è riunitia due giorni dopo l'esito del Consiglio Federale che ha decretato lo stop ai campionati dilettantistici. La Lnd ha deciso di mantenere promozioni e retrocessioni in serie D. Salutano il massimo torneo nazionale per approdare tra i professionisti le nove capoliste. Il prossimo anno in Lega Pro ci saranno (salvo rinunce) Palermo, Pro Sesto, Campodarsego, Mantova, Matelica, Turris, Bitonto, Lucchese e Grosseto. Sarà una serie C, se non cambierà la distribuzione dei gironi e se non ci saranno forfait, con un forte accento toscano grazie al ritorno in C di rossoneri e maremmani. Per quanto riguarda le retrocessioni scendono in Eccellenza quattro formazioni in ciascuno dei nove gironi.

Le classifiche 2019/2020

Così dall'Eccellenza alla Terza

La Lnd ha stabilito che nei tornei dall'Eccellenza alla Terza, compresi i campionati regionali e provinciali a livello giovanile, sia il comitato il comitato regionale a decidere il criterio da seguire. La linea della Lnd Toscana è già chiara. Sarà una soluzione unanime per tutti, dilettanti e giovanili, regionali e provinciali. La prima della classe sarà promossa, ma non ci saranno retrocessioni. In caso di arrivo ex aequo al primo posto tra due o più società al momento dell’interruzione dei campionati, potrebbero accedere tutte al torneo di categoria superiore. Le formazioni arrivate al secondo posto nel campionato di Eccellenza, se dovesse passare questa linea, potrebbero essere inserite in una graduatoria di merito a  livello nazionale. Le due società finaliste della Coppa Italia di Promozione verrebbero inserite in una graduatoria di merito insieme alle società seconde classificate dei rispettivi gironi del campionato di Promozione da cui attingere in caso di completamento organico nella categoria superiore. Le due società finaliste della Coppa Toscana di Prima categoria potrebbero essere promosse così come le due finaliste della Coppa Toscana di Seconda categoria. La decisione verrà presa domani quando alle 16 si riunirà il consiglio regionale.

Ecco cosa potrebbe accadere nei tornei che interessano le formazioni aretine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eccellenza girone B - Badesse in serie D
Promozione girone B - Firenze Ovest e Chiantigiana in Eccellenza
Prima categoria girone E - Alberoro e Montagnano in Promozione
Seconda categoria girone L - Pergine in Prima categoria
Seconda categoria girone N - Poliziana in Prima categoria
Terza categoria - Olimpic Sarteano in Seconda categoria, con possibile passaggio anche del Cavriglia come vincitrice della Coppa Provinciale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • L'impatto contro un albero, poi l'intervento d'urgenza: muore giovane padre

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento