Chiede all'arbitro il cartellino rosso e viene accontentato: stagione finita per un calciatore

E' accaduto nel campionato Juniores. A farne le spese un tesserato del Pieve al Toppo. La decisione del giudice sportivo

Ha avuto degli strascichi la partita del campionato Juniores provinciali tra Rassina e Pieve al Toppo. I casentinesi per la cronaca hanno vinto la partita per 2-1 ma a far parlare sono soprattutto i provvedimenti presi dal giudice sportivo sulla base del referto arbitrale.

Stagione finita per un calciatore del Pieve al Toppo

Dopo aver incassato un gol il giocatore della formazione giallorossa si è diretto verso l’arbitro per protestare. Dopo aver richiamato la sua attenzione toccandogli la spalla “sbraitava e gesticolava chiedendo ironicamente il cartellino rosso. Una volta allontanato faceva rientro negli spogliatoi sfogando la sua ira contro uno stendino, dove c'erano alcune divise ad asciugare, facendolo cadere a terra”. Il suo rientro in campo arriverà dopo il prossimo 30 giugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Seconda categoria multata la Fratticciola con 200 euro per contegno offensivo e minaccioso verso il direttore di gara (recidiva).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

  • "Se porti la mascherina ti guardano e ridono". Ilaria dall'Olanda racconta il Coronavirus: "Abbiamo avviato una raccolta fondi"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento