Arezzo, Gori scalpita: doppietta nel test con la Sansovino (0-3)

Ritmi blandi nell'amichevole giocata a Le Fonti con la vittoria amaranto segnata dall'attaccante viola autore di due reti. Di Donato conferma il 4-2-4 ma possono cambiare gli interpreti a Crema

Gori in allenamento

Avanti con il 4-2-4 e fin qui di dubbi ce ne erano pochi anche alla vigilia dell'amichevole in casa dell'Olimpic Sansovino (Prima categoria). Di Donato prepara il ritorno in campo dei suoi ragazzi dopo il turno ai box, a causa del rinvio della partita con la Juventus Under 23, potendo contare su tutti i giocatori della rosa.
D'altronde i problemi legati al tesseramento di BenucciPicchiPiu e Dell'Agnello sono stati risolti dopo aver integrato la fideiussione. Insieme a loro ci sono poi Gori e Nolan, due classe 1999, che scalpitano, soprattutto l'attaccante prelevato dalla Fiorentina, autore di una doppietta a Monte San Savino, che essendo un under utile per il minutaggio potrebbe spostare alcune gerarchie in mezzo al campo dove potrebbe subentrare un over in coppia con Foglia.

La azioni salienti

Con Burzigotti, Sereni e Raja impegnati in un lavoro a parte, Di Donato conferma il modulo apportando solo piccole modifiche rispetto alla sfida con la Pianese. Nel primo tempo del test con la Sansovino in porta c'è Pissardo con una difesa a quattro formata da Luciani, Borghini, Nolan e Corrado. Picchi e Foglia in mediana, in l'attacco Belloni, Cheddira, Cutolo e Rolando.

La partita è un monologo amaranto (oggi in maglia oro). Il Cavallino trova il vantaggio poco dopo il quarto d'ora con Cheddira che gira in porta il cross dalla bandierina di Foglia. Si gioca ad una porta sola e l'unico episodio degno di nota tra le svariate occasioni da gol dei ragazzi di Di Donato è lo scontro di gioco che costringe Corrado a uscire. Il terzino lascia per un problema alla spalla, al suo posto entra Mosti.

Solita girandola di cambi per la ripresa con la conferma del modulo e l'ingresso in campo di Daga tra i pali con Mosti, Baldan, Nolan e Sussi in difesa. A centrocampo ecco Tassi e Benucci mentre in attacco entrano Caso, Piu e Gori, alla prima uscita con la nuova maglia.
Non cambia il copione nella ripresa con l'Arezzo che raddoppia al 61' con Gori che sfrutta al meglio un suggerimento dalle retrovie. Il ritmo diventa ancor più blando. Gli amaranto controllano e al 73' calano il tris ancora con Gori che sfrutta un altro lancio dalle retrovie per insaccare il 3-0.

AREZZO primo tempo (4-2-4): Pissardo; Luciani, Borghini, Nolan, Corrado (30' pt Mosti); Foglia, Picchi; Belloni, Cheddira (22' pt Mesina), Cutolo, Rolando.
AREZZO secondo tempo (4-2-4): Daga; Mosti (40' st Barbini), Baldan, Nolan (40' st Sbarzella), Sussi; Tassi, Benucci; Caso, Gori, Mesina (18' st Dell'Agnello), Piu.

Pergolettese-Arezzo, la prevendita

La terna di Pergolettese-Arezzo

Arbitro dell’incontro sarà Mario Cascone di Nocera Inferiore coadiuvato da Giuseppe Licari di Marsala e Stefano Montagnani di Salerno.
Cascone ha diretto già una volta l'Arezzo. Il precedente risale al 2 febbraio 2018 in Lucchese-Arezzo 1-1 (gol di Cutolo). Un precedente anche per la Pergolettese che sotto la direzione di gara di Mario Cascone ha battuto per 4-1 l'Aurora Seriate  nel campionato di serie D (2014/2015).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiordaliso, lite con il capotreno nella tratta Arezzo-Roma: "Ho dovuto pagare il biglietto per due chihuahua"

  • Batterio killer New Delhi in Toscana: arrivano i test rapidi. E Mugnai scrive al ministro della Salute

  • "Siamo increduli e addolorati, Federico conosce solo il lavoro". Così gli amici di Ferrini, accusato di omicidio

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento