"Grazie Roma", giocatori inviano autografi a tifosa aretina bloccata in ospedale per un incidente

La giovane aveva acquistato il biglietto ed era pronta a tifare per la Lupa, ma un incidente stradale ha infranto il sogno. Il Roma Club Arezzo si è mobilitato: dopo i contatti con la dirigenza, ecco gli autografi recapitati in ospedale

Aveva il biglietto in tasca da alcuni giorni: non voleva perdersi la partita della sua squadra del cuore, la Roma, che questa sera gioca ad Arezzo. Ma la sfortuna ci ha messo lo zampino e Melita, la giovane protagonista di questa storia, ieri sera ha avuto un incidente stradale. E così ha dovuto rinunciare all'appuntamento tanto atteso. 

Demoralizzata, su un letto di ospedale, la tifosa giallorossa ha dovuto dire addio al suo sogno. Non tutto però è andato perduto. La sorella, Alessia, infatti, ha cercato di farle tornare il sorriso. E c'è riuscita grazie all'aiuto del Roma Club Arezzo Marco Magni. 

Questa sera la partita: oltre 4300 tifosi arrivati dalla capitale

"Abbiamo ricevuto la chiamata della sorella di Melita - racconta Gianni Pernici - e non abbiamo perso tempo. Sapevamo dove la Roma e i suoi giocatori avrebbero alloggiati e ci siamo letteralmente fiondati all'albergo". 

Alle 12 la "delegazione" era all'ingresso dell'hotel Minerva. Pernici ha contattato Vito Scala - già preparatore atletico di Totti - e gli ha spiegato la situazione. "Ho chiesto se poteva far fare ai giocatori qualche autografo da portare alla sfortunata lupacchiotta che era in ospedale". 

roma club con dirente roma-2

Poco dopo un grande foglio con gli autografi dei giocatori è stato portato all'osepdale. Insieme a gadget e maglia del Roma Club Arezzo. 

"Volevo ringraziare, da parte del Roma Club Arezzo - spiega Pernici -,  l'As Roma per la disponibilità che ha avuto nei nostri confronti. E augurare a Melita una pronta guarigione". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • "Carne francese venduta come argentina", mega multe dei Forestali a un banco di Street Food

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento